Pubblicato il

''A settembre il bando per i magazzini di via Milano''

''A settembre il bando per i magazzini di via Milano''

L’amministrazione comunale risponde all’appello lanciato da Humanitas. «Il Comune per la sua parte ha sempre rispettato i suoi impegni»

LADISPOLI – L’amministrazione comunale di Ladispoli risponde all’associazione Humanitas che nei giorni scorsi aveva dichiarato di essere in cerca di una nuova ‘‘casa’’.

Era infatti comparso un avviso sul quale si specificava che l’attività di Humanitas era sospesa, tranne che per i casi urgenti, in attesa di trovare una collocazione definitiva.

«Si comunica – aveva scritto l’associazione – che dal 1 Agosto la sede operativa dell’Associazione Humanitas Onlus sita in via Settevene Palo presso Auditorium chiude causa trasferimento. Sono sospese raccolta indumenti/accessori e distribuzione pacchi alimentari. Fatta eccezione per le famiglie in gravi difficoltà sarà garantito pacco alimentare di sopravvivenza.

Ci scusiamo del disagio ma questo sacrificio servirà ad avere nei prossimi mesi un servizio migliore per sostenere ed aiutare ma anche darà all’ Associazione Humanitas e ai suoi volontari la dignità di operare in un luogo consono all’attività svolta e di poter distribuire alimenti freschi e tanto altro. Certa della vostra comprensione».

La rappresentante di Humanitas, infatti, aveva dichiarato di trovarsi a sospendere tutta l’attività in quanto a breve avrebbero dovuto lasciare la sede.

Immediata a replica dell’amministrazione comunale.

«L’associazione Humanitas, fin dalla sua nascita – ha dichiarato l’amministrazione – ha avuto il supporto del Comune di Ladispoli che ha messo a disposizione spazi per la raccolta e distribuzione di generi alimentari e successivamente di vestiario, attività svolte in collaborazione con il Comune e con altre associazioni del territorio». «Ad Humanitas – ha continuano l’amministrazione – era stata data garanzia di poter rimanere nei locali del Centro di Arte e Cultura fino ad ottobre 2016.

Entro questa data saranno terminati i lavori dei locali sottostanti il centro polifunzionale di via Milano e le associazioni di volontariato potranno partecipare al bando che entro il mese di settembre sarà pubblicato dall’amministrazione per l’utilizzo di questi spazi. Chi vuole fare altre scelte è naturalmente libero di farle: il Comune per la sua parte ha sempre rispettato i suoi impegni».

ULTIME NEWS