Pubblicato il

Emergenza acqua: il Codacons presenta una denuncia il Procura

Emergenza acqua: il Codacons presenta una denuncia il Procura

CIVITAVECCHIA – “Il Codacons Civitavecchia presenta una denuncia alla Procura della Repubblica per interruzione di pubblico servizio, danneggiamento aggravato e lesioni contro i responsabili che saranno accertati, che siano i responsabili del gestore della fornitura o dei Comuni”. Lo conferma il presidente Sabrina De Paolis, alla luce dei continui disservizi idrici che da circa due mesi hanno messo in difficoltà molte famiglie civitavecchiesi. Ma non solo. 

Perché alla sede cittadina dell’associazione in questi giorni stanno arrivando anche le segnalazioni dei residenti di Santa Marinella.

“Se a Civitavecchia la zona di Boccelle è rimasta all’asciutto dal 26 giugno, con l’acqua che arriva a singhiozzo – ha spiegato – e con il record che è stato toccato con 12 giorni di seguito senza acqua, la zona di Colfiorito di Santa Marinella non è da meno, con l’acqua che manca da alcune settimane. Ovviamente i disagi sono maggiori nei casi in cui le “vittime” di tale assurdità sono cittadini molto anziani che non sono in grado di approvvigionarsi e di trasportare l’acqua necessaria alle normali funzioni fisiologiche attraverso contenitori. Sia a Civitavecchia che a Santa Marinella i cittadini assistono inerti al rimpallo di responsabilità tra Acea ed i Sindaci, senza che questi ultimi abbiano fatto nulla di concreto e risolutivo per tutelare i loro concittadini, mentre Acea a Santa Marinella promette agli anziani autobotti che poi non manda”.

L’associazione invita quindi i cittadini ad inviare le loro segnalazioni sui disagi procurati dalla mancanza di acqua a [email protected] “Il Codacons chiede le immediate dimissioni dei responsabili di zona – ha concluso De Paolis – che non sanno nemmeno spiegare agli utenti cosa è accaduto e che promettono autobotti che poi non mandano”.

Intanto a Civitavecchia la situazione sembra essere migliorata nel week end. Come lo stesso Floccari, delegato all’idrico, conferma: “Ci sono stati interventi di riparazione di una serie di perdite sull’Oriolo, tra venerdì e sabato. È aumentata quindi la portata e questo ha avuto un effetto positivo”. Mentre per quanto riguarda l’intervento di Rfi di ricerca di perdite nella trincea ferroviaria è rimandato. “Prima di scavare – ha spiegato Floccari – Rfi ha preferito far intervenire un tecnico con uno strumento cerca perdite. Per quanto riguarda Acea invece siamo ancora in attesa”.

 

 

ULTIME NEWS