Pubblicato il

Pecore sbranate da un branco di lupi

Pecore sbranate da un branco di lupi

Nella notte di venerdì nell’ovile di Graziano Flore in zona Monte Abatone. Il fatto denunciato alla Polizia locale, che ha provvedto a fare gli accertamenti

CERVETERI – Più volte si è parlato di lupi che piano piano abbandonano le zone più gelide alla ricerca di cibo e in branchi si avvicinano persino a gruppi di case abitate creando paura e disagio alla gente. Molto spesso si sono segnalati attacchi a greggi di pecore nelle zone collinari di Cerveteri provocando danni ingenti agli allevatori. Quasi sempre attaccano di notte, quando le greggi sono incustodite o quando i custodi sono colti dal sonno e si svegliano ad attacco iniziato e pur limitando il danno rimane comunque sempre qualche pecora a terra. Stavolta è toccato ancora a Graziano Flore, allevatore di origine sarda che abita a Cerveteri, dove la figlia e la moglie tra l’altro gestiscono un bar noto per la caratteristica della loro terra che hanno voluto imprimergli con segnalazioni e cartelli informativi in lingua sarda, bar apprezzato sulla centralissima via Settevene Palo. In zona Monte Abatone, il Flore ha l’ovile dove esercita la sua attività di allevatore di ovini e lì alloggiano le sue pecore. Venerdì notte ha subito un attacco di un branco di lupi che ne ha uccise otto, nonostante il suo pronto intervento che ha dissuaso le belve.

Dice Flore che non è nuovo a queste visite che diventano sempre più frequenti, che non ne può più di vedere il suo duro lavoro vanificato da queste fiere e che bisognerebbe prendere dei provvedimenti. Sabato mattina si è recato presso il comando della Polizia locale a denunciare il fatto e una pattuglia ha provveduto a fare gli accertamenti del caso. (To. Mo.)

ULTIME NEWS