Pubblicato il

Anguillara, giallo sul rimpasto di giunta

Anguillara, giallo sul rimpasto di giunta

Sostituiti gli assessori De Santis e Chiriatti che sembrano cadere dalle nuvole alla notizia. Già venerdì sera la prima riunione del nuovo esecutivo guidato dalla sindaca Sabrina Anselmo. L’amministrazione smentisce le dimissioni e parla di revoche

ANGUILLARA SABAZIA- E’ giallo sul rimpasto di giunta ad opera della sindaca Sabrina Anselmo. A far partire un clamoroso equivoco è stata proprio una nota dell’amministrazione nella quale si diceva che gli assessori Giovanni Chiriatti e Franca De Santis avevano preso atto dell’indisponibilità di tempo per portare avanti il loro incarico. Mentre tutto lasciava pensare ad una scelta volontaria di dimissioni da parte dei due assessori, si è scoperto nelle ore successive che era stata la Anselmo a revocare le nomine. Secondo i due assessori la revoca è stata un fulmine a ciel sereno. L’ormai ex vicesindaco Chiriatti era addirittura in vacanza, mentre apprendeva dai giornali e senza alcuna comunicazione ufficiale di essere stato revocato.

Se equivoco è stato il primo comunicato stampa, diramato non si sa tramite quale canale ufficiale, ancora peggiore la pezza che l’amministrazione ha cercato di mettere nella serata. La replica, con chiaro attacco alla stampa, è stata pubblicata da un giornale on line dove la nuova assessore Viviana Normando è redattrice.

Un fatto anomalo per chi fa della trasparenza un cavallo di battaglia.

Ma il giallo anguillarese non finisce qui. Si scopre infatti che nel pomeriggio in cui è stato annunciato il rimpasto è stata effettuata una seduta di giunta con i neo assessori annunciati meno Sara Galea. Tra i presenti in giunta risultano infatti soltando Andrea Piccioni e Viviana Normando. Per la Galea per l’amministrazione si dovrà attendere la surroga da consigliere comunale al primo consiglio comunale utile. Un passaggio che però per legge non sarebbe necessario. Sara Galea avrebbe potuto infatti firmale le proprie dimissioni e firmare poi il decreto di nomina.

Parecchio scalpore comunque hanno destato le scelte dei neo assessori in particolare dell’avvocato Andrea Piccioni. Va premesso innanzitutto che la giunta che era incarica era stata annunciata prima del voto, ma poche ore dopo la vittoria il nome di Piccioni aveva già scatenato un vespaio di polemiche tra i 5 stelle. Piccioni infatti risulta essere stato già assessore ad Anguillara in dal 2009 al 2011 quando sindaco era Antonio Pizzigallo, proprio il candidato battuto dalla Anselmo al ballottaggio. E’ proprio questo precedente incarico ad infastidire numerosi attivisti del movimento.

Nel frattempo resta l’amaro in bocca per gli assessori revocati. Chiriatti, di ritorno dalle vacanze, avrebbe più volte contattato la sindaca Anselmo senza però ricevere risposta. Per lui la beffa è doppia. Da primo degli eletti, dopo la surroga da consigliere, ora si ritrova fuori dall’amministrazione in soli 24 giorni. Amareggiata anche Franca De Santis che si è vista approvare dalla nuova giunta un progetto sul quale aveva lavorato in questo primo mese di mandato.

Nel frattempo la stampa si è attivata per avere più informazioni sull’accaduto, ma la risposta è stata negativa. «Siamo troppo impegnati per occuparci di gossip» hanno fatto sapere dal palazzetto comunale.

ULTIME NEWS