Pubblicato il

Ciofi: “La condizione lavorativa dei Vigili del fuoco di Roma e provincia è divenuta insostenibile”

Ciofi: “La condizione lavorativa dei Vigili del fuoco di Roma e provincia è divenuta insostenibile”

Il segretario generale Fns Cisl Roma capitale e Rieti chiede una tempestiva riorganizzazione del soccorso

CIVITAVECCHIA – “La condizione lavorativa del personale dei Vigili del fuoco sul territorio di Roma e provincia è divenuta insostenibile”.

Lo scrive il segretario generale Fns Cisl Roma capitale e Rieti, Riccardo Ciofi che prosegue: “L’emergenza incendi di questi ultimi giorni ha contribuito ad acuire tale situazione, che vede i nostri colleghi impegnati, quotidianamente, in turni di lavoro massacranti”.

Ciofi chiede che i Vigili del fuoco vengano messi nella condizione di poter operare in serenità: “Con mezzi adeguati – continua – e strumenti idonei affinché possano continuare a prestare, con la loro dedizione e professionalità, un soccorso efficiente ai cittadini di questa provincia. Le istituzioni – evidenzia – devono intervenire tempestivamente”.

Il segretario generale punta il dito sull’inadeguatezza dell’organico in forza su Roma e provincia evidenziando la complessità del territorio con due aeroporti internazionali e il porto di Civitavecchia, uno tra i più grandi del Mediterraneo.

“La politica deve considerare il nostro lavoro una priorità negli impegni del Governo. La Fns Cisl richiede – conclude Ciofi – un impegno immediato per una maggiore tutela del personale impiegato, valorizzando tutte le componenti a disposizione del corpo per garantire con competenza e specificità il soccorso alla popolazione”.

ULTIME NEWS