Pubblicato il

''Sarà solo questione di abitudine''

''Sarà solo questione di abitudine''

L’assessore ai Lavori pubblici rassicura sulla viabilità di Ladispoli. Per Pierini bisognerà aspettare l’inversione di marcia in via Duca degli Abruzzi per valutare il nuovo impatto definitivo

di FABIO PAPARELLA

LADISPOLI – Dopo le modifiche alla viabilità su via Trieste, come già segnalato da numerosi cittadini e da questa testata, il traffico veicolare su via Odescalchi in direzione Roma ha subito rallentamenti evidenti, con la formazione di code anche in orari considerati “tranquilli”.

Va detto però che gli interventi non sono finiti e solo quando il piano del traffico sarà stato completamente attuato si potranno valutare i benefici o gli eventuali peggioramenti sulla circolazione, anche in rapporto ai costi.

Intanto però la cittadinanza scalpita e, in buona parte, non ha compreso pienamente la decisione di realizzare i primi cambiamenti già nei mesi estivi.

Alcuni si chiedono se i cambiamenti apportati finora siano definitivi e come si pensa di ovviare all’intasamento di una delle principali arterie cittadine, considerando che attualmente dalla svolta di via Trento e via Venezia permette di ritornare verso il centro solo arrivando alla rotonda prima del ponte di Palo.

A queste domande ha cercato di rispondere l’assessore ai Lavori Pubblici Marco Pierini: “I lavori sono definitivi- chiarisce subito l’assessore- ma per tornare verso il centro ci sarà via duca degli Abruzzi che cambierà senso di marcia: chi girava verso via Trieste e si immetteva su via Ancona ora dovrà solo cambiare lato e girare su via Trieste verso mare, prendere via Duca degli Abruzzi e tornare verso la piazza o, addirittura fino a via Flavia, quindi con la stessa facilità.”

«Sarà solo una questione di abitudine- spiega Pierini- con, invece, un sensibile alleggerimento del traffico su via Ancona. In conclusione si avrà in via Odescalchi stesso traffico di prima e stesse possibilità di tornare indietro, girando a destra anziché a sinistra, meno macchine su via Ancona, strada oggi ingorgata, e più traffico su via Duca degli Abruzzi, strada al momento poco utilizzata”.

Ma non sarebbe stato meglio studiare questi cambiamenti nei mesi autunnali?

«Forse sì- concede l’assessore- ma alcune cose erano iniziate e c’erano delle zone cantierate (che creavano numerose lamentele) ferme da diverso tempo per problemi burocratici, risolti i quali abbiamo preferito chiudere i lavori più in fretta possibile visto che comunque sarebbero durati, come è stato, solo due settimane».

Non resta che aspettare che anche via Duca degli Abruzzi cambi senso di marcia, dunque, per valutare l’impatto reale e definitivo del nuovo assetto.

I tempi, conferma l’assessore, dovrebbero essere brevi: nelle previsioni più rosee si parla della fine di questa settimana o altrimenti la prossima.

Staremo a vedere se, nonostante le polemiche iniziali, i critici dovranno ricredersi oppure se ai primi se ne aggiungeranno altri.

ULTIME NEWS