Pubblicato il

Piano di zona: rischia di rimanere il vincolo paesaggistico

Piano di zona: rischia di rimanere il vincolo paesaggistico

Protesta il Comitato Quartaccia: «Buona parte del nostro territorio sarà penalizzato»

S. MARINELLA – Protesta il Comitato Quartaccia, per le lungaggini burocratiche del Comune per cercare di risolvere il problema relativo al Piano di zona dell’area a sud di S. Marinella. Nella riunione dei soci che si è tenuta nei giorni scorsi, è stata evidenziata la procedura che la Regione intende attuare entro la fine dell’anno, per approvare definitivamente il Piano territoriale paesistico regionale. Un rappresentante del comitato è stato accompagnato all’ufficio urbanistico della Regione dove i funzionari gli hanno evidenziato che, allo stato attuale, per via di alcune incongruenze, nel Piano territoriale che verrà portato all’esame del consiglio regionale, non è stata fatta alcuna correzione e pertanto tutta la fascia costiera, compresa entro i 300 metri della linea di battigia, rimane sottoposta al vincolo paesaggistico e alle norme di attuazione del Piano in cui è sancito l’obbligo del rispetto dell’indice di edificabilità pari a metri cubi 0.001 ogni metro quadrato di superficie utile edificabile. «Valutando tale informazione – dicono i responsabili del Comitato – è stato evidente che, ancora una volta, buona parte del nostro territorio sarà penalizzato da tale assurda normativa, con gravi conseguenze per tutta l’economia cittadina e con tutti i disagi che ne deriveranno, coinvolgendo, in modo negativo, tutte le attività commerciali, edilizie ed artigiane di Santa Marinella. E’ anche emerso che, se pur vero che il consiglio comunale di Santa Marinella ha approvato all’unanimità la delibera con la quale viene richiesto alla Regione di procedere alla rettifica degli errori riscontrati sul grafico del Piano Territoriale in quanto, sulla base della documentazione predisposta da un architetto, viene dimostrato che gran parte della fascia costiera compresa entro i 300 metri dalla linea di battigia rientra nella perimetrazione del centro abitato il quale, ai sensi del decreto legislativo n.42 e della legge regionale del Lazio n.24, non può essere sottoposto nè al vincolo paesaggistico predisposto dal Piano nè al regime discendente dal predetto art.33». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS