Pubblicato il

Stamattina i funerali di Domenico Conte, nonno di Marco Vannini

Stamattina i funerali di Domenico Conte, nonno di Marco Vannini

La città si stringe attorno alla famiglia per il nuovo lutto che l'ha colpita. Presenti il Sindaco Alessio Pascucci e il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Cerveteri, il luogotenente Umberto Polizzi

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Oggi a 15 mesi dalla tragica scomparsa di Marco Vannini, si è celebrato nella chiesa della Santissima Trinità in via Fontana Morella il rito funebre di suo nonno, Domenico Conte di 86 anni, il papà di mamma Marina, deceduto nel primo pomeriggio del giorno dell’Assunta colto da malore mentre prendeva un bagno nelle acque di Campo di Mare. Tante persone stamattina hanno voluto testimoniare la loro vicinanza alla famiglia, partecipando alla celebrazione funebre, officiata dal parroco padre Lorenzo. 

Come si è entrati in chiesa si è rimasti colpiti da una gigantografia di Marco insieme al nonno, lì quasi a voler sottolineare il loro legame e tutto ciò che li ha uniti nella vita fino alla morte. Di questo parla anche padre Lorenzo nella sua omelia  quando ricorda nonno Domenico, la sua devozione, il suo immenso dolore tanto da arrivare a dire che «il giorno dell’Assunta quel dolore ha spaccato il suo cuore, un cuore sofferente ma pieno d’amore».

Nell’espressione dei volti di Marina, di sua madre Gina, di sua sorella Lina si legge un dolore amplificato da un’altra perdita, quella di Marco, non ancora mitigata dal tempo troppo breve, e mancante di quelle risposte che ogni cuore e ogni coscienza chiede per rendersi consapevole del proprio lutto: verità e giustizia. Nonno Domenico la chiedeva a gran voce, in ogni occasione. La testimoniava indossando quella maglietta con la scritta ‘’Verità e giustizia per Marco”, fino alla fine del suo tempo, un appello disperato e fuori dalle righe il suo che non ha ancora trovato risposte. E’ questo l’elemento che unisce e amplifica il dolore che devasta tutta la famiglia nonostante la dignità che esprime in ogni suo gesto, in ogni suo fare e che ha espresso anche dando l’estremo saluto a nonno Domenico. 

Alla cerimonia, in forma privata, erano presenti il Sindaco Alessio Pascucci e il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Cerveteri il luogotenente Umberto Polizzi.

ULTIME NEWS