Pubblicato il

Incendio in via Don Milani: minacciate diverse abitazioni

Incendio in via Don Milani: minacciate diverse abitazioni

Evacuato per sicurezza lo Sports Garden dove era in programma una festa. Il vento ha reso più difficile lo spegnimento delle fiamme. Enorme lavoro dei vigili del fuoco della Bonifazi, con i colleghi di Bracciano, supportati dalla Protezione Civile di Civitavecchia e di Tarquinia e da tutte le forze dell'ordine. Intervento dei Carabinieri per portare fuori di casa un disabile. Numerose persone sono scese in strada, fino a via Flavioni. Rogo anche a Santa Marinella. PIROMANI IN AZIONE: A MEZZANOTTE ALTRO INCENDIO TRA LA STAZIONE FS E IL BRICCHETTO

CIVITAVECCHIA – Paura in via Don Milani e nella zona del Faro a causa di un vasto incendio di sterpaglie che sta tenendo con il fiato sospeso i residenti del quartiere.

Il rogo si è sviluppato intorno alle 19 e in pochi minuti si è esteso lungo tutta l’area verde, con le fiamme che rapidamente hanno avvolto orti e zone di campagna.

A causa del forte vento l’incendio ha poi scavalcato la zona Faro, tanto che i Vigili del fuoco della caserma Bonifazi, impegnati sul posto con due squadre, a causa del fumo denso  si sono visti costretti a disporre l’evacuazione di una struttura, lo Sports Garden,  dove era in corso una festa.

Fiamme alte e tanto fumo che impediscono alla gente di avvicinarsi già da viale Nenni.

Allertate anche altre squadre dei Vigili del fuoco, tra le quali quella di Bracciano, oltre alla Protezione civile di Civitavecchia e Tarquinia.

In serata i Carabinieri sono intervenuti per portare fuori di casa un disabile residente in una villetta sopra via Flavioni, mentre numerosi abitanti della via sono scesi in strada, per il fumo ed il calore. Tutte le forze dell’ordine sono intervenute nella zona, anche per evitare possibili atti di sciacallaggio.

Del fatto che si possa essere trattato di un piano criminale di piromani una conferma la si è avuta poco dopo mezzanotte quando un nuovo incendio è divampato nei pressi della stazione Fs, verso il Bricchetto. I vigili del fuoco non erano ancora rientrati dal Faro, nel frattempo avevano domato gli ultimi focolai, quando sono dovuti intervenire anche in centro, dietro via Bramante. 

In via Don Milani le fiamme alimentate dal forte vento in alcuni casi hanno raggiunto un’altezza di  circa 20 metri,  coinvolgendo una superficie di circa 30 ettari.

Panico e spavento fra gli abitanti della zona poiché le fiamme hanno spesso lambito abitazioni, capannoni, attività commerciali  e agricole e altro.

I vigili del fuoco di Civitavecchia sono intervenuti sul posto con tutti gli automezi disponibili in sede, anche grazie al supporto dei colleghi che anziché smontare dal servizio diurno espletato come previsto per le 20, sono rimasti in servizio ad aiutare i colleghi montanti.

In tutto sul posto sono intervenuti, oltre al personale di Civitavecchia, anche una squadra da Bracciano, una squadra da Cerveteri con due automezzi, una squadra dal distaccamento VVF di Roma Prati con due automezzi, un automezzo dal distaccamento vvf di Roma Nomemtano adibito al trasporto degli adutorespiratori.

Sul posto anche Carabinieri, Polizia e Polizia Locale che hanno curato la viabilità ed alcuni moduli  fuoristrada della Protezione Civile.

Le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza della zona sono terminate alle 5 circa del mattino. I vvf hanno impedito alle fiamme di coinvolgere molteplici abitazioni, attività commerciali, agricole e bomboloni di G.P.L. presenti presso varie abitazioni.

Durante le operazioni di spegnimento due vigili del Fuoco sono rimasti leggermente intossicati e ricoverati presso  l’ospedale San Paolo ma dimessi in mattinata.

In concomitanza con tale incendio, i VVF  sono dovuti intervenire alle 21 anche a Santa Marinella, in via Leopardi per l’incendio in una abitazione. Sono andati in fiamme materiali e arredi presenti in casa ed un’autovettura nel garage ad essa annesso anch’esso coinvolto dalla fiamme.

Inoltre, in contemporenea al macro incendio di via Don Milani, gran lavoro per i vigili del fuoco anche per il rogo  divampato intorno alle 23 in zona via Tirso, sempre a Civitavecchia, dove sono andate in fiamme  sterpaglie e macchia mediterranea per un’estensione pari a circa 2 ettari e per l’altro rogo nel canneto situato in via del Bricchetto fra la stazione e le abitazioni presenti in zona. A parte i due vigili del fuoco leggermente intossicati, fortunatamente non ci sono stati feriti.

ULTIME NEWS