Pubblicato il

Terremoto, il bilancio sale a 247 morti

Stamane alle 6 sono partite per Amatrice due squadre dei Vigili del fuoco di Civitavecchia e Cerveteri 

Stamane alle 6 sono partite per Amatrice due squadre dei Vigili del fuoco di Civitavecchia e Cerveteri 

Continua ad aggravarsi il bilancio del sisma di magnitudo 6 che alle 3,36 della scorsa notte ha scosso il centro Italia, devastando una serie di centri tra Lazio, Umbria e Marche.

Sale a 247 il numero dei morti accertati per il terremo di ieri, secondo quanto riferito dal Dipartimento della Protezione Civile. I feriti in ospedale sono 264.  

Alle 5,17 nuova scossa di magnitudo 4.5, chiaramente avvertita nelle Marche, nel Lazio e in Abruzzo. Dall’inizio dello sciame e fino alle 7 di stamane, sono state registrate 460 scosse; solo due hanno superato 5 di magnitudo, una è la scossa principale.

Sono migliaia gli sfollati mentre si continua a scavare nei centri colpiti.

Stamane alle 6 due squadre dei Vigili del fuoco, di Civitavecchia e Cerveteri sono partite per Amatrice per il necessario supporto.

Al lavoro da ieri ad Amatrice anche i volontari del Nucleo sommozzatori di Santa Marinella e Santa Severa impegnati nella realizzazione di un campo base all’interno di uno stadio locale.

Impegnate anche due squadre della Protezione civile Aeopc di Tarquinia  partite ieri mattina presto su attivazione della Sala operativa regionale, intervenute con l’Unità operativa mobile in località  Saletta ad Amatrice. “La situazione – riferisce il presidente Alessandro Sacripanti – è devastante”.

Al Dipartimento della Protezione Civile è in corso la riunione della Commissione Nazionale Grandi Rischi, che farà un’analisi e una valutazione sul terremoto. Mentre oggi pomeriggio, alle 18 si riunirà il Consiglio dei Ministri: il governo metterà in campo i primi provvedimenti, a partire dalla dichiarazione di stato di emergenza per le aree colpite e dall’erogazione dei 234 milioni del Fondo per le emergenze nazionali. 

ULTIME NEWS