Pubblicato il

A Ladispoli la finale di Miss Etruria

A Ladispoli la finale di Miss Etruria

di DANILA TOZZI

LADISPOLI – Sabato 3 settembre a Ladispoli, alle 21, serata totalmente dedicata alla bellezza coniugata attraverso l’arte, la cultura, la musica: tutto il mondo femminile rappresentato, insomma. Attesissima finale di Miss Etruria 2016 che ancora una volta vede alla sapiente regia l’eclettico Tony Scarf che snocciola, nomi, cognomi, ospiti di grido e meno noti; nonostante i recenti problemi di salute, ha gli occhi azzurri che brillano di simpatica furbizia e ricorda ancora i bei tempi in cui lavorava al cinema come controfigura dell’attore americano Charles Bronson. Ma archiviato il periodo d’oro ha saputo ributtarsi nel mondo dello spettacolo creando eventi, manifestazioni di forte richiamo e grande attrattiva. Come questa XXI edizione della Regina degli Etruschi patrocinata dall’assessorato comunale del turismo e dall’associazione onlus di Ladispoli I.P.V., Insieme Per Vivere. «Anche questa volta non deluderò il pubblico – ha sottolineato con la solita baldanza Scarf – gli elementi ci sono tutti per far sì che si realizzi uno spettacolo con la esse maiuscola. A cominciare dai numerosi giurati chiamati ad assegnare il titolo di più bella dell’Etruria a una delle 37 ragazze italiane presentatesi alle selezioni: Stefania Stella produttrice, attrice, Al Festa compositore, regista producer, Swan cantante, Michele Mele chitarrista, compositore, Cristiano Kustermann scrittore e politico, Rocky Lone e Devid Morrison cantante, Dj e producer. Infine Danilo Mattei, attore nonché manager di Robert De Niro». Inesauribile fonte di idee e iniziative, Scarf consegnerà poi, per la seconda edizione, il premio alla memoria di Laura Antonelli, riservato a chi si è distinto nella regia, e nell’arte in generale. Inoltre sul palco insieme alla proiezione dei video si esibiranno Swan (tre brani con video), Al Festa (sei mins. con tastiera live) e Michele Mele (tre mins. di chitarra acustica). Ma la lunga notte della kermesse prevede altro divertimento, altre esibizioni e altri ospiti. Al tavolo della giuria anche l’artista Laura Lena cui sarà consegnato il premio TV, Leda Bertè, la sorella di Loredana Bertè e Mia Martini e la stilista, titolare di un laboratorio di abiti teatrali, Teresa Venuto. Perché naturalmente il momento clou della serata sarà la sfilata delle bellezze italiche emozionate di salire per la prima volta su un palco. Ad accoglierle ci saranno i simpatici presentatori Belinda Patta e Antonello Astolfi. 
Ma la sorpresa sarà la scelta di far “passeggiare” le ragazze con abiti d’epoca partendo dal lontano Medioevo, passando per il Rinascimento fino ad approdare ai giorni nostri, secondo un criterio di valorizzazione del costume attraverso lo studio e la storia dell’abito. 
Quindi nella seconda parte della serata le giovani sfileranno con vestiti contemporanei. Ma non potevano certo mancare gli ospiti per intrattenere il pubblico. E allora sul palcoscenico di piazza Rossellini saliranno il cantante Gianfranco Ricella, la sedicenne cantante Emmanuel Farina (figlia di un agente della polizia locale), il giovane cantante Andrea Piscopiello, originario di Lecce ma residente a Cerveteri, la cantante Tiziana Mattioli e l’imitatore Danilo Rei. Coreografa Simonetta Travagliati, truccatrici Elisabetta e Ilaria di It Style di Ladispoli. «Ringrazio di cuore i numerosi sponsor- ha concluso Scarf- che hanno reso possibile quest’evento».

ULTIME NEWS