Pubblicato il

Via alla requisizione provvisoria di loculi

Via alla requisizione provvisoria di loculi

Emanata l’ordinanza sindacale per sopperire alla momentanea carenza di posti

S. MARINELLA – Quando erano stati costruiti, un paio di anni fa, i nuovi 500 loculi, erano in molti a prospettare che non sarebbero stati sufficienti per coprire tutte le richieste e che, entro breve tempo, il problema sarebbe tornato di nuovo a farsi sentire. Ed infatti, a pochi mesi dalla consegna delle celle, il sindaco si è visto costretto a diramare un’ordinanza sindacale (la n°7 3 del 23 agosto), in cui ordina l’immediata requisizione provvisoria dei loculi concessi e non occupati da salme. Lo stesso primo cittadino avverte che è vietata l’apposizione di lapidi a chiusura dei fornetti oggetto di requisizione. L’amministrazione comunale, però, garantirà, all’occorrenza, la sepoltura agli aventi diritto nel loculo loro concesso, restituito nello stato originario. Si pone di nuovo, dunque, il problema di realizzare altri loculi, considerato che ormai sono anni che il Comune continua ad effettuare ordinanze di requisizione, mancando di rispetto verso tutti coloro che, con grandi sacrifici, hanno provveduto per tempo ad acquistare un fornetto. Le polemiche che ormai da anni accompagnano questi provvedimenti non inducono l’amministrazione a cercare di risolvere il problema in modo definitivo, puntando alla requisizione delle aree circostanti il nuovo e il vecchio cimitero, per realizzare un numero consistente di fornetti.

Gi.Ba.

ULTIME NEWS