Pubblicato il

Il ''Segnalatore on-line'' onora le attese

Uno strumento innovativo di comunicazione tra cittadini e amministrazione

Uno strumento innovativo di comunicazione tra cittadini e amministrazione

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Da alcuni mesi è stato attivato il ‘’Segnalatore online’’, uno strumento innovativo di comunicazione diretta fra i cittadini e l’amministrazione, che sembra funzioni onorando le attese. Ad oggi, infatti,  sono pervenute 340 segnalazioni, di cui 301 completate, 33 in lavorazione e le restanti  in arrivo.  Tutto nasce quando è stato costituito l’URP (Ufficio relazioni con il pubblico), circa un anno e mezzo fa, attualmente composto da tre persone e coordinato dalla dottoressa Isabella Massicci. L’idea fu del Sindaco Pascucci per trovare il modo di gestire tutte le segnalazioni che provenivano dai cittadini in maniera trasparente e veloce. Infatti, i cittadini erano abituati a segnalare eventuali disagi dovuti a problemi che si creavano sul territorio, o all’amico consigliere o all’amico assessore o all’amico, amico del consigliere o dell’assessore. Ciò oltre a rendere il sistema clientelare non garantiva che la segnalazione arrivasse all’ufficio giusto o che si perdesse nei meandri della burocrazia, ma soprattutto non garantiva una risposta certa al problema sollevato né il percorso che  seguiva. Il delegato di Marina di Cerveteri Pier Mario Zamboni, di professione informatico, ha contribuito a realizzare il programma idoneo affinché con una segnalazione fatta all’URP o per via telefono o recandosi personalmente all’ufficio, oppure inferendo direttamente online, si potesse interagire con una piattaforma di comunicazione che innanzitutto, in una mappa interattiva indica il luogo ove segnalato il problema, permettendo ad altri di venirne conoscenza, alleggerendo così il carico degli uffici. Poi di seguire il percorso della segnalazione fatta attraverso gli uffici ove è destinata avendo informazioni in tempo reale dello stato di lavorazione della richiesta e soprattutto dell’esito. L’attuale assessora Gubetti ha seguito il progetto quando era delegata al decoro urbano e quindi con maggiore  interesse dal momento che la maggior parte delle segnalazioni interessavano questo settore. Una debolezza del servizio consiste nel fatto che l’URP non ha ancora una linea telefonica autonoma ma dipende dal centralino e dalle linee comunali, limitando di fatto un maggior flusso di traffico. 

ULTIME NEWS