Pubblicato il

Ponti bloccati, Fiumicino divisa in due

Ponti bloccati, Fiumicino divisa in due

Mentre si effettuavano i test sulla struttura per le auto si è inceppata la passerella pedonale, separando di fatto il territorio. La Capitaneria ha subito organizzato il trasbordo delle persone via fiume

di FEDERICA CENCI

FIUMICINO – Mattinata da incubo a Fiumicino. La città è rimasta letteralmente divisa in due. Il ponte 2 giugno era inagibile per le prove di carico, ma durante le operazioni di sollevamento per consentire il transito e la navigazione sul canale, la passerella pedonale si è bloccata.  Sul posto sono immediatamente Polizia locale, Capitaneria di Porto, poco dopo anche i Vigili del fuoco. In campo la protezione civile intervenuta per aiutare le forze dell’ordine nella gestione dell’emergenza. Il danno è piuttosto serio, perché la struttura è andata completamente fuori asse, con un’aggravante sui tiranti di acciaio. Il problema della rottura è lo stesso accaduto il giorno dell’Assunta, proprio nel mezzo della Processione a Mare: un pistone rotto che non è ancora stato sostituito perché non arriva il pezzo di ricambio.
Decine di persone sono rimaste bloccate da una parte e dall’altra. La Capitaneria di Porto si è attrezzata per traghettare le persone da una parte all’altra della città. Disagi per anziani e disabili. Ovviamente le operazioni di carico e scarico dei passeggeri si sono svolte a rilento, per le necessarie tempistiche di attracco dei due natanti messi a disposizione dalla Guardia costiera. Si è data la precedenza agli ammalati, agli anziani, ad una signora in carrozzina. Sul posto a dirigere le operazioni il comandante della polizia locale Giuseppe Galli; con lui anche il vice, Francesco Romanelli. La Protezione civile ha calmato gli animi e controllato che le persone esasperate non mettessero un piede in fallo cadendo in acqua dalla banchina. Poco dopo mezzogiorno il passaggio pedonale sul ponte è stato ripristinato, tra le polemiche. In molti accusano l’amministrazione di non aver calcolato le conseguenze della chiusura del ponte 2 giugno; c’è comuqnue da registrare la protenzza di intervento di polizia locale, protezione civile e soprattutto Guardia Costiera.

ULTIME NEWS