Pubblicato il

Ospedale Padre Pio: Gentili presenta una mozione

di ELICE RANIERI

BRACCIANO – I sedici posti letto di ortopedia che mancano all’appello all’ospedale ‘‘Padre Pio’’ di Bracciano, chiuso da settimane per carenza di medici, diventa oggetto di dibattito e discussione al consiglio comunale di Bracciano. 
Dopo l’interrogazione della consigliera pd Chiara Mango del 12 agosto, il consigliere di opposizione Claudio Gentili di ‘‘Per un’altra Bracciano’’ ha presentato l’8 settembre scorso una mozione – che dovrà essere messa ai voti nella prossima seduta utile – con la quale sollecita il consiglio comunale ad impegnare la giunta Tondinelli «ad attivarsi immediatamente per la convocazione della conferenza dei sindaci della Asl Rm4 ponendo all’0rdine del Giorno della stessa la grave situazione dell’ospedale Padre Pio di Bracciano”. 
Si chiede inoltre che la giunta, allo scopo di porre fine al dualismo che sempre ha opposto i due presidi ospedalieri, «ad attuare tutte quelle azioni utili affinché nella organizzazione e distribuzione del personale medico ed infermieristico non venga penalizzato l’ospedale Padre Pio di Bracciano rispetto all’Ospedale San Paolo di Civitavecchia».  Nella mozione Gentili sottolinea inoltre che la chiusura del reparto «deriverebbe dalla carenza di tre medici ortopedici rispetto ai sei che sarebbero necessari per l’operatività del reparto».
Gentili inoltre fa presente che “Ortopedia costituisce uno degli ambiti di maggiore rilevanza del presidio ospedaliero anche in considerazione della cosiddetta “golden hour” alla quale fa specifico riferimento anche la sentenza del consiglio di Stato che ha rigettato parzialmente il decreto del commissario ad acta regionale per sanità n. 80/2010 di riordino della rete ospedaliera” e che «la chiusura attuale del reparto riduce ulteriormente i già esigui 57 posti letto assegnati al nosocomio e che una situazione analoga di carenza di personale medico per cause di prepensionamenti, aspettative, potrebbe interessare a breve anche il reparto di chirurgia con una progressiva riduzione delle risposte alla domanda di salute di un vasto bacino». 
Il consigliere Claudio Gentili in relazione al bando il cui termine è scaduto ieri relativo alla assunzione di due ortopedici per un mese, prorogabile” fa presente che «il personale eventualmente assunto potrebbe anche non essere assegnato al reparto di Ortopedia dell’Ospedale di Bracciano» e che «egli ultimi incontri tra le rappresentanze sindacali e la dirigenza aziendale, quest’ultima avrebbe dato rassicurazioni in merito ad un prossimo Piano Assunzioni della Regione Lazio».
La carenza di medici è ormai cronica per il Padre Pio di Bracciano. 
Una situazione che penalizza di molto la sanità del territorio e che pone a rischio l’ospedale che si trova oggi a garantire solo 30 posti letto, 10 dei quali di day surgery. Ieri si sarebbe tenuto un incontro tra sindaco e direttore generale del quale, al momento, non è noto l’esito.

ULTIME NEWS