Pubblicato il

Ladispoli, Pizzuti Piccoli si presenta

Ladispoli, Pizzuti Piccoli si presenta

di SILVIA FABBI

LADISPOLI – Si è tenuta ieri pomeriggio alle ore 16.30 la conferenza stampa per la presentazione ufficiale della candidatura di Antonio Pizzuti Piccoli a sindaco di Ladispoli per le elezioni amministrative 2017.
A supportare il candidato in questa sua presentazione ufficiale il consigliere regionale David Porrello e l’onorevole Marta Grande.
A rompere il ghiaccio è stato proprio il candidato sindaco che ha spiegato alla platea e alle persone che seguivano in diretta streaming quali sono state le battaglie portate avanti dal M5S in questo periodo.
Sebbene non presenti all’opposizione in consiglio, i pentastellati hanno affrontato, tra le altre, questioni come quella di Piazza Grande, dei varchi su Viale Italia, ma anche quella degli abusivismi su via Roma e gli spazi verdi.
Pizzuti Piccoli ha inoltre ribadito il fatto che il movimento cinque stelle ladispolano è da mesi al lavoro sul programma elettorale e sulla squadra di governo e ha sottolineato che in campagna elettorale «non si faranno nè apparentamenti nè accordi».
Per quanto concerne il programma, il candidato ha focalizzato la sua attenzione sul rilancio del turismo in concerto con il supporto di Assobalneari, l’utilizzazione dei fondi europei, punto sul quale secondo Pizzuti Piccoli la presente amministrazione non ha lavorato, e particolare attenzione all’urbanistica puntando sulla cementificazione zero.
Pizzuti Piccoli ha inoltre fatto presente che «il piano della sicurezza è già pronto» spiegando che per sicurezza non si intende solamente il dispiego di forze dell’ordine sul quale il movimento ladispolano sta già lavorando, ma anche di sicurezza delle zone pubbliche come nei parchi «affinchè i bambini e le persone possano andare liberamente senza la paura di farsi male».
Dopo il candidato sindaco è intervenuta l’onorevole Marta Grande la quale ha sottolineato l’importanta di Ladispoli, una città che si pone tra due altre città a cinque stelle: Civitavecchia e Anguillara Sabazia, «tutti fili in connessione».
«Questa tornata elettorale sarà una grande battaglia» – ha dichiarato l’onorevole «ma  siamo in connessione e parliamo. 
Noi del movimento non abbiamo struttura piramidale ma dialoghiamo
Spesso ci scontriamo tra vari gruppi e varie città ma poi ci diamo le linee e ci rincongiungiamo».
Duro e incisivo l’intervento di David Porrello, giunto poco dopo l’inizio della conferenza stampa.
Il consigliere regionale ha dichiarato che «Ladispoli  ha la grande possibilità di mettere gente comune al governo del comune macchina difficilissima da guidare».
«Ma sono sicuro – ha continuato Porrello – che con un programma serio fatto da cittadini ci si può riuscire».
Porrello ha confermato quanto detto dal candidato sindaco sul programma di governo del M5S che vede come punti chiave una lotta alla cementificazione.
Porrello poi è passato ad un’analisi politica del voto sottolineando che «nelle prossime elezioni ci si deve aspettare un grande fiorire di liste civiche per distrarre dal voto».
Ma il consigliere regionale ha poi sottolineato che «Il movimento 5 stelle é una strada non un’alternativa».
Molte al termine della conferenza stampa gli interventi e le domande dei cittadini.
Tra i temi quello che sta tenendo banco a Ladispoli, ossia quello della chiusura del Pit – punto di primo intervento a Ladispoli.
A rispondere il consigliere David Porrello il quale ha sottolineato che in Regione «sono tre anni che diciamo che questa della casa della salute è una bufala» facendo presente che «chiude il Pit e raddoppiano le piste di elisoccorso.  Andatevi a vedere quali sono le società che se ne occupano» ha esortato il consigliere. Altro tema che ha interessato il pubblico è stato quello delle associazioni del terzo settore che in questo momento a Ladispoli stanno vivendo un momento di crisi. Il candidato sindaco ha spiegato che il movimento cinque stelle «ha iniziato il censimento dei locali del comune scoprendo  che ce ne sono diversi usati male o non usati». Potrebbe quindi essere questa una delle soluzioni proposte dal M5S ladispolano per trovare una locazione alle associazioni in cerca di una sede stabile.

ULTIME NEWS