Pubblicato il

Raccolta gratuita dagli olivi comunali

Pubblicato l’avviso per la concessione delle piante ai privati 

Pubblicato l’avviso per la concessione delle piante ai privati 

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Anche quest’anno con l’arrivo del tempo per la raccolta delle olive l’Assessorato allo Sviluppo Sostenibile ha diramato l’avviso pubblico per la concessione temporanea e gratuita di piante di olivo di proprietà comunale finalizzata esclusivamente alla raccolta di olive nella stagione 2016. Per cui tutti i cittadini residenti a Cerveteri interessati potranno presentare domanda di assegnazione, di una delle aree verdi dove sono localizzate le piante, al protocollo dell’ente entro le ore 12 di venerdì 7 ottobre. Oggetto di assegnazione sono le piante localizzate nelle seguenti aree pubbliche: nell’oliveto del Granarone (di fronte al vecchio cimitero di Via Rosati); nel del parco della Legnara; lungo la via Settevene Palo nei pressi delle Scuole elementari; in via Fontana Morella presso il parco di via Martiri delle Foibe. Si può fare richiesta di raccolta, comunque, per tutte le piante di olivo che appartengono al Comune e che sono presenti lungo le pubbliche strade, agli svincoli o nelle rotatorie stradali. Ad ogni domanda segue l’assegnazione di un’unica area con al massimo cinque piante a concessione. E non possono essere presentate più domande da parte di componenti dello stesso nucleo familiare. La raccolta  deve essere fatta dal titolare della concessione e il frutto della raccolta può essere destinato esclusivamente al consumo personale e non al commercio. Il 10 ottobre si procederà ad esaminare le domande per l’assegnazione delle relative aree e si redigerà una graduatoria in base ai criteri contenuti nel disciplinare di assegnazione. «In questi anni la nostra Amministrazione – ha spiegato Lorenzo Croci, assessore allo Sviluppo Sostenibile – ha dato ai cittadini la possibilità di raccogliere e tenere per per sé i frutti prodotti dagli alberi pubblici. Abbiamo la fortuna di avere degli olivi bellissimi, che fanno una buona produzione, ma poco valorizzati. Autorizzando i cittadini a cogliere le olive per portarle direttamente al frantoio vogliamo favorire la riattivazione di tutte quelle cure di cui le piante hanno bisogno per crescere in salute e mantenere la produzione. L’unico requisito che bisogna possedere per chiedere un’area di raccolta è la residenza nel Comune di Cerveteri. Ad ogni domanda corrisponderà l’assegnazione per tre mesi di un’unica area, con un massimo di cinque piante per concessione».

ULTIME NEWS