Pubblicato il

''La Selva Oscura di via degli Inferi''

''La Selva Oscura di via degli Inferi''

Iniziano domani le due giornate europee del patrimonio. Visita guidata con pièce teatrale itinerante dell’attore e regista Agostino De Angelis. Durante la passeggiata attraverso la Necropoli appariranno i personaggi Danteschi della Commedia 

di TONI MORETTI

CERVETERI – Cerveteri, patrimonio Unesco, sede della Necropoli della Banditaccia, depredata e saccheggiata da chi dell’arte vedeva motivo di lucro e di profitto fino a pochi anni fa, oggi, pulita , ordinata, con minime ma accoglienti strutture che la rendono fruibile, visitabile, apprezzata studiata sia a chi fino ad adesso non ne aveva capito il valore ma soprattutto ai turisti di tutto il mondo che vi giungono sempre numerosi, curiosi di scoprire  la culla della civiltà che attraverso quella greca ha portato alla nascita di Roma e della sua grandezza. Da dove senza ombra di dubbio si può affermare sia nata la civiltà occidentale: la civiltà Etrusca. La “Banditaccia” è un trionfo di bellezza e di natura capace di raccontare, rendendole sempre attuali, storie, costumi e sentire antichi. Cose che sono dentro di noi, forse assopite ma all’origine di ciò che siamo. 
Chi poteva, attraverso una rappresentazione dell’arte, una forma di teatro che esce dal chiuso e ti trasporta, costringedoti a seguirlo, in una scenografia naturale, dove la luna c’è ma potrebbe non esserci ma riuscire comunque ad immergerti in una “Selva Oscura” dantesca e guidarti attraverso gli inferi fino alla luce, se non Agostino De Angelis? De Angelis, di Cerveteri provincia di Roma, tiene a sottolineare, anche se sarebbe più comodo dire di Roma, è un attore e regista che vanta una lunga esperienza per aver battuto per dieci anni le tavole del palcoscenico con la compagnia di Ugo De Vita facendo esperienza con attori del calibro di Nando Gazzolo, Mario Scaccia, Elio Pandolfi, Anita Durante, Riccardo Cucciolla.  Dopo una breve esperienza televisiva con Gabriele La Porta con “Le interviste impossibili di bell’Italia” trasmesse in RAI dal Dipartimento Scuola Educazione, inizia un suo percorso teatrale nuovo ed originale, portando cioè in scena opere classiche nelle location storico-artistiche più prestigiose e suggestive d’Italia, tra le quali la Necropoli della Banditaccia a Cerveteri.  E’ così che il 24 e 25 settembre, dalle 17,30, nel contesto delle giornate europee del patrimonio 2016, andrà in scena “La Selva Oscura di via degli Inferi, una visita guidata con la consulenza del  G.A.R.  con Pièce teatrale itinerante con regia e adattamento del nostro Agostino De Angelis. 
Sarà una passeggiata lungo la via degli Inferi della Banditaccia dove durante il percorso appariranno i personaggi danteschi della Commedia. 
I luoghi e i testi saranno quel passato ove ogni tanto bisogna soffermarsi per poter costruire il futuro, necessario e indispensabile in un periodo tanto confusionario e superficiale dove si rischia di stagnare per lungo tempo nel “mondo di mezzo”. 
Tutto ciò è stato reso possibile grazie al Presidente del Consiglio comunale Salvatore Orsomando che da circa un anno con la sua associazione N.A.A.C segue il progetto, a Mibact, Sopraintendenza Archeologica delle Arti e del Paesaggio, Area Metropolitana di Roma, Provincia di Viterbo e Etruria Meridionale. 
La messa in scena avviene grazie all’ausilio del movimento coreografico dell’Accademia Balletto Siciliano, le musiche dal vivo dell’ensemble i Flauti di Toscanini, opere degli artisti Lorenza Altamore, Stefania Frasca Giuliano Gentile e Riccardo La Monica e la partecipazione straordinaria del critico d’arte Enzo Dall’Ara. Organizzazione e riprese video Extramoenia.

ULTIME NEWS