Pubblicato il

''Difendiamo i diritti dei tarquiniesi''

''Difendiamo i diritti dei tarquiniesi''

IMMIGRATI. Riunione del direttivo del Comitato civico per il ‘‘no ai clandestini’’. Prosegue la raccolta delle sottoscrizioni a sostegno della petizione popolare

TARQUINIA – Non si abbassa la guardia dei tarquiniesi sulla questione immigrati e il rischio di realizzazione di un centro presso l’ex hotel Sporting. «Difendiamo i diritti dei tarquiniesi, specialmente quelli delle 193 famiglie che hanno presentato al Comune la domanda per una casa popolare e vivono un grave disagio abitativo».

Questo è infatti uno dei punti affrontati dal consiglio direttivo del Comitato civico Tarquinia che si è riunito lunedì presso la sala conferenze dell’hotel Villa Tirreno di Tarquinia.

Il sodalizio civico è nato proprio per contrastare il progetto del Governo Renzi di alloggiare un gruppo di extracomunitari nell’hotel Sporting, struttura che si trova vicino a due alberghi in piena attività, agli ambulatori della Asl, a due asili nido e una scuola materna. Una eventualità prima presentata come immediata e che ora sembra sfumare nei tempi. Tuttavia i tarquiniesi, preoccupati per un arrivo incontrollato, restano in allerta, specialmente i residenti del quartiere che dovrebbe ospitare i circa trenta immigrati. «L’azione del Comitato non si ferma – annuncia il direttivo del Comitato – anzi, prosegue con maggiore vigore. La riunione è servita per fare il punto della situazione e concordare insieme le azioni future». «Dopo aver consegnato le prime 1.231 firme – affermano gli aderenti al comitato civico – la raccolta delle sottoscrizioni a sostegno della petizione popolare prosegue a pieno ritmo. Abbiamo affrontato altri temi, tra i quali il grave problema delle 193 famiglie tarquiniesi che attendono un alloggio popolare». «Infine – conclude il direttivo – abbiamo deciso di informare la popolazione anche tramite volantini e manifesti, organizzando incontri pubblici con i cittadini. Chi vuole può contattare il comitato alla mail:[email protected]»

ULTIME NEWS