Pubblicato il

Diabete, la Asl apre due nuovi ambulatori specialistici al San Paolo

Diabete, la Asl apre due nuovi ambulatori specialistici al San Paolo

CIVITAVECCHIA – La Asl Rm4 aprirà due nuovi ambulatori specialistici dedicati a particolari condizioni della malattia del diabete. Da domani, infatti, saranno attive presso l’ospedale San Paolo le due unità, presso il reparto di Diabetologia, dedicate una al diabete in gravidanza e l’altra al diabete Mellito di tipo 1. 

Per il diabete in gravidanza (pre-esistente o gestazionale) l’ambulatorio sarà aperto ogni lunedì pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30. “L’istituzione di una seduta ambulatoriale apposita – hanno spiegato dalla Asl – è stata necessaria per la progressiva crescita, negli ultimi anni, del numero di gestanti affette soprattutto da diabete gestazionale. Oltre che per l’obiettiva diffusione della malattia, l’aumento si giustifica con l’affinamento e la sempre maggiore applicazione delle metodiche di screening e, nel caso specifico di Civitavecchia, per lo sviluppo del punto nascita al San Paolo”. All’ambulatorio, che prevede la collaborazione con la Uoc di Ostetricia-Ginecologia, potranno rivolgersi anche donne seguite in forma libero-professionale al di fuori delle strutture pubbliche. L’accesso è prenotabile attraverso il Cup, esibendo una richiesta del ginecologo o del medico di medicina generale che dovrà specificare i seguenti codici: prima visita per diabete in gravidanza: donne in gravidanza con codice di esenzione M50 o 013 e codice di priorità B. 
Visita di controllo per diabete in gravidanza: donne in gravidanza con codice di esenzione M50 o 013. 

Sarà invece aperto il primo ed il terzo martedì del mese, dalle 14.30 alle 18, l’ambulatorio specialistico dedicato a soggetti adulti affetti da diabete Mellito di tipo 1 e sarà possibile accedervi attraverso Cup. “L’attività – hanno aggiunto dalla Asl – è volta a potenziare e migliorare la qualità e l’appropriatezza dell’assistenza, individuando spazi e tempi dedicati a questa parte dell’utenza, costituita per lo più da giovani, organizzando corsi di educazione terapeutica e affrontando tematiche strategiche quotidiane come ad esempio il conteggio dei carboidrati”. Presso l’ambulatorio verranno svolti anche percorsi di approccio terapeutico alle tecnologie più avanzate, come l’applicazione di  microinfusori per l’erogazione continua sottocute di insulina. 

“Un altro passo importante – ha commentato il direttore generale Giuseppe Quintavalle – per la Asl Rm4 verso la realizzazione di un’assistenza al pubblico sempre più attenta e completa, mirata alla salvaguardia della salute in tutte le sue molteplici sfumature”.

ULTIME NEWS