Pubblicato il

Navi in porto: giornata record

Navi in porto: giornata record

Diciassette navi ormeggiate nello scalo. Gran lavoro per la Cpc. Il presidente Luciani: "GIornate come queste sono fondamentali".  Civitavecchia si confermerà al primo posto nazionale nel 2017, con 2,2 milioni di passeggeri, anche se in calo rispetto alle stime del 2016: queste le previsioni di Risposte e Turismo illustrate all'Italian Cruise Day a La Spezia  

CIVITAVECCHIA – Un venerdì da record, quello di oggi, per il porto di Civitavecchia, con la presenza di ben 17 navi ormeggiate in banchina e divise tra crociera, ro/ro e navi cargo.

Sono 7 le navi da crociera che, oltre ad aver provveduto all’approvvigionamento, hanno imbarcato e sbarcato circa 20 mila passeggeri; una di esse è stata eccezionalmente ormeggiata alla banchina 18 poiché il terminal crocieristico era al completo.

Fondamentale è stato il lavoro svolto da tutte le componenti del sistema portuale, sinergicamente impegnate nelle operazioni dello scalo per garantire  un alto livello qualitativo dei servizi. Il personale della Compagnia Portuale, ad esempio, ha operato a pieno ritmo impegnando interamente il proprio organico: circa 300 turni soltanto per le crociere.
“Un picco di lavoro eccezionale quello di oggi – ha commentato il presidente della Cpc Enrico Luciani – speriamo di recuperare un po’ perché la stagione non è stata ottima; al mese di agosto abbiamo infatti registrato 400mila euro in meno di fatturato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Giornate come queste sono fondamentali per noi, e ce ne saranno ancora ad ottobre, con navi che faranno qui a Civitavecchia il turn-around, il cambio passeggeri: sono quelle che garantiscono maggior lavoro per noi. Oggi dobbiamo ringraziare i nostri ragazzi, quelli più giovani ed i soci, e anche chi si è reso disponibile per un doppio turno: tutti in campo per garantire una risposta efficace ed efficiente”.    

Il porto di Civitavecchia, nonostante la crisi economica, continua a rimanere leader nel settore delle crociere e punto di riferimento per le autostrade del mare e per il traffico commerciale, prevalentemente quello delle autovetture.

Per quanto riguarda le crociere, Civitavecchia si confermerà al primo posto nazionale nel 2017, con 2,2 milioni di passeggeri, anche se in calo rispetto alle stime del 2016, seguita da Venezia, che dovrebbe registrare il traffico più basso degli ultimi 9 anni. Napoli, storicamente terzo porto italiano, vedrà insediata nel 2017 la sua posizione da Genova e Savona. Questo in base alle previsioni formulate da Risposte Turismo e contenute nella nuova edizione di Italian Cruise Watch, l’ampio rapporto di ricerca presentato oggi da Francesco di Cesare – Presidente di Risposte Turismo – in apertura della sesta edizione di Italian Cruise Day a La Spezia. Previsioni che indicano 10,99 milioni di passeggeri movimentati (-3,6% sulle stime 2016) e 4.754 toccate nave (-4,8%): una flessione che interrompe il biennio 2015-2016 di crescita consecutiva e che segna una nuova variazione negativa così come accadde nel 2014 e nel 2012.

Per quanto riguarda il traffico auto, invece, dopo Jeep e 500 di Fca, Civitavecchia si appresta a conquistare anche un’altra fetta di mercato, con la nuova Giulia e le auto del settore premium di Alfa Romeo. Già nei giorni scorsi sono sbarcate le prime bisarche, per una sorta di test nello scalo cittadino.   

ULTIME NEWS