Pubblicato il

Crematorio,La Rosa (M5S): "Il nuovo progetto garantisce maggiore cura dell'ambiente"

Crematorio,La Rosa (M5S): "Il nuovo progetto garantisce maggiore cura dell'ambiente"

CIVITAVECCHIA – Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Emanuele La Rosa non ci sta alle dichiarazioni dell’ex sindaco Pietro Tidei sul forno crematorio, che ha difeso il progetto presentato sotto la sua amministrazione, criticando il nuovo e giudicandolo uno “scempio ambientale”. “Il nuovo progetto – ha spiegato La Rosa – garantisce una maggiore cura dell’ambiente di quello presentato dalla sua amministrazione anche se per onestà intellettuale devo dire che queste migliorie non sono un merito dell’amministrazione Cozzolino perché il Movimento Cinque Stelle si attiene alla legge e non condiziona l’esito delle gare ad evidenza pubblica”

Il capogruppo grillino si rifà quindi al documento di project financing, depositato il 22 febbraio 2013. “Lo studio di fattibilità riporta una stima dell’utenza compresa su 17 comuni, compreso un 10% del comune di Roma, che in totale – ha spiegato – rappresenta un bacino di utenza di 555.070 persone, dieci volte tanto la città di Civitavecchia. Viene indicata poi la capacità pratica considerata pari a 1387 cicli di salme più 684 cremazioni di resti mortali (quindi siamo a oltre 2000), mentre la capacità massima teorica è di 3120 cremazioni”. Numeri, quindi, che secondo La Rosa cozzano con le dichiarazioni dello stesso Tidei.

E ricorda infine che nel progetto erano previsti anche feretri con casse in zinco, “assenti nell’attuale progetto per ragioni ambientali”. La Rosa quindi rispedisce al mittente, carte alla mano, tutte le accuse. 

ULTIME NEWS