Pubblicato il

''Servizi scolastici, troppi ritardi''

''Servizi scolastici, troppi ritardi''

Tolfa. Protestano i consiglieri comunali d’opposizione Ramona Vittori, Sharon Carminelli e Mario Curi. Nel mirino la mensa, lo scuolabus e l’assistenza agli alunni disabili

di ROMINA MOSCONI

 

TOLFA – «Troppi ritardi per i servizi scolastici». Questa la protesta dei consiglieri comunali di opposizione Ramona Vittori, Sharon Carminelli e Mario Curi. «A Tolfa – proseguono i tre oppositori – il servizio mensa, Scuolabus e di Assistenza Alunni Diversamente Abili (Aec), a differenza di quanto avviene ovunque, partono quest’anno con troppo ritardo: dopo aver aspettato quasi un mese i cittadini devono ancora fare a meno di questi servizi fondamentali. Diverso invece è il discorso per la frazione di Santa Severa Nord dove il servizio di scuolabus è già iniziato, ma la mensa no, per non parlare del servizio di dopo scuola che, per gli stessi abitanti, risulta fondamentale, visto che va a coprire i pomeriggi che alla frazione rimangono scoperti avendo un orario a tempo ridotto. La convenzione con il Comune di Santa Marinella ancora non è stata approvata, ma già eroghiamo servizi come se tutto sia a posto. Perché non si è provveduto per ora e tempo a bandire le gare per i servizi scolastici e a cercare di stipulare precedentemente la convenzione con il comune di Santa Marinella? Questi ritardi hanno creato parecchi disagi alle famiglie che contavano sul tempo pieno, sul servizio scolabus etc e che si erano organizzate in tal senso. È questo il modo in cui ci si occupa dei cittadini? É cosi che questa maggioranza risponde alla fiducia avuta alle elezioni?» Vittori, Carminelli e Curi rimbrottano poi: «Questo è ad oggi il grave ritardo in cui si trovano le gare di appalto per l’affidamento dei servizi legati alla scuola riservati alle cooperative di tipo B e loro consorzi tra i quali il servizio di mensa, di assistenza bambini diversamente abili, di Sezione Primavera. La gara di appalto per la mensa scolastica scadrà il 4 ottobre e dall’aggiudicazione provvisoria dovranno trascorrere altri giorni per la stipula del contratto con l’avvio del servizio, che quindi non partirà prima della metà di ottobre.

La gara di appalto per lassistenza scolastica dei bambini diversamente abili (A.E.C.) è stata aggiudicata provvisoriamente il 27 settembre, dovrà passare altro tempo per la stipula del contratto e lavvio del servizio, quindi anche questo servizio sarà attivo da fine ottobre. La gara di appalto per la Sezione Primavera non è ancora iniziata se va bene il servizio potrà essere attivo non prima della metà di novembre. Caso a parte è il servizio di Trasporto Pubblico Locale, per il quale l’amministrazione comunale non fa gare dal 2004 procedendo da allora in regime di proroga alla stessa società e nonostante questa semplificazione burocratica è riuscita ad essere in ritardo comunque, infatti siamo ai primi di ottobre e ancora lo Scuolabus non passa».

«Come farà la popolazione a sostenere ancora un altro mese di assenza di servizi? – concludono – Quali soluzioni prevede di mettere in campo l’amministrazione per far fronte al grave ritardo accumulato?».

ULTIME NEWS