Pubblicato il

L'escalation della criminalità porta alla ribalta il bisogno di sicurezza

SICUREZZA URBANA

SICUREZZA URBANA

di TONI MORETTI

CERVETERI – Nell’ultimo periodo, la preoccupante escalation dei furti avvenuti nella zona di Cerenova, Furbara, e Due Casette, riporta alla ribalta il bisogno di sicurezza avvertito dagli abitanti che si rivolgono alle Istituzioni con una richiesta impellente: «Provvedete, non vogliamo avere paura nelle nostre case, nelle nostre strade, nei luoghi di incontro e di relax». Certo non è tranquillizzante porsi il problema se si è sicuri a fare una passeggiata solitaria a mare in un luogo tradizionalmente scelto perché offre questo, e negli anni sessanta quando ha visto le origini era stato concepito per questo. Si sa, i tempi cambiano e le carenze negli anni sono state tante. Immaginate che chi ha costruito Cerenova è ancora in debito con la città del verde stabilito negli standard di costruzione, si parla di sei ettari complessivi. Da allora non ci è stato un sindaco, in quaranta e più anni, tra quelli  che si sono succeduti, c’è da pensare di ogni colore, che abbia rivendicato ciò che non è mai stato dato o che abbia fatto qualsiasi azione per ripristinare con la legalità un diritto dei cittadini. In quaranta anni sono successe poi anche altre cose. L’incuria, l’abbandono, il degrado, che avveniva tra le pressioni di chi voleva chiudere costruendo la pratica di altri latifondi da portare a reddito e da consumare cinicamente, come si era fatto fino ad allora. Il tutto, colpevolmente trasformava l’immagine della città nelle sue frazioni ma anche il suo centro, la cui bellezza è stata presa in cura da poco, con un maquillage che più che ringiovanito gli ha dato linfa vitale. Ma quella situazione e l’avvento di una crisi feroce in corso da ormai sette anni, ha cambiato anche la qualità della gente più disposta e più tentata a risolvere i loro disagi con sistemi che sfiorano l’illegalità o magari spudoratamente la adottano. E’ chiaro che al di la delle telecamere stile grande fratello, al di là  delle guardie armate e non che pattugliano le strade, il discorso della criminalità è inversamente proporzionale alla crescita culturale e al decoro che si da al luogo dove si vive.

ULTIME NEWS