Pubblicato il

''Acqua non potabile e carenza idrica: si trovi subito una soluzione''

''Acqua non potabile e carenza idrica: si trovi subito una soluzione''

Il consigliere comunale del partito democratico Fabio Valentini ha presentato una mozione sui numerosi disagi

MONTALTO – Disagi e carenza di acqua a Montalto e Pescia. Il consigliere comunale d’opposizione Fabio Valentini (Pd) incalza il sindaco Sergio Caci.

«Alcuni mesi fa – dice il democrat – a seguito di diverse segnalazioni da parte dei cittadini, avevo già evidenziato delle criticità del servizio idrico del nostro Comune. L’intero periodo estivo, purtroppo, è stato caratterizzato da molti disagi dovuti alla riduzione ed in alcuni casi all’assenza di acqua potabile. Tali problematiche riguardano sia zone di Pescia Romana, come la località Memoria e la zona a nord dell’Aurelia, sia alcune località di Montalto, come Poggi Alti, Quartuccio e la zona al confine con il comune di Manciano».

«Questa insufficienza della fornitura di acqua potabile è subita dai cittadini, dai turisti ed anche dalle aziende che operano in dette località – afferma Valentini – Premesso che stiamo parlando di un bene di primaria necessità e che gli utenti hanno il diritto di ricevere, ho ritenuto opportuno presentare una mozione in consiglio comunale, con l’intento di impegnare l’amministrazione nel trovare una soluzione per tutte le zone interessate da questo rilevante problema».

«Durante l’estate sono state emesse diverse ordinanze di non potabilità – prosegue il consigliere – e ad alcune utenze è stata fornita acqua non potabile, ma nonostante ciò sembrerebbe che non siano stati variati gli importi dovuti al Comune, in sostanza alcuni utenti hanno pagato l’acqua non potabile come se fosse stata potabile. A mio avviso, questo atteggiamento omissivo e superficiale dell’amministrazione comunale non rispetta i cittadini, che vorrebbero vedere risolto detto problema definitivamente, invece che vederlo, di anno in anno, ripetersi».

«I soldi dei cittadini dovrebbero essere spesi attribuendo una priorità ai bisogni più rilevanti, alle esigenze delle famiglie, invece di spenderli per opere ed iniziative di solo effetto – conclude Valentini – Purtroppo l’attuale amministrazione, in questo caso come in molti altri, forse offuscata da una logica elettorale e propagandistica, tende a trascurare paradossalmente proprio gli aspetti primari della vita delle persone, orientando la propria attività in un senso spesso chiaramente superficiale, si ricordi ad esempio lo spreco di denaro pubblico per il noto evento ciclistico di pochi minuti. Spero che la mozione da me presentata dia un impulso all’amministrazione, che gli faccia capire l’importanza della questione e che porti ad una soluzione, possibilmente in tempi rapidi».

ULTIME NEWS