Pubblicato il

Matthew spaventa gli Usa

E’ salito a 572 il numero dei morti provocati dal passaggio dell’uragano Matthew ad Haiti. Lo hanno riferito fonti locali, mentre cresce l’allarme per un aumento dei casi di colera sull’isola. Il vento e la pioggia hanno distrutto abitazioni, scoperchiato tetti e inondato interi quartieri.
Ora, muovendosi verso nord, lungo la costa orientale della Florida, Matthew si è indebolito leggermente ed è stato riclassificato a categoria 3. Ma nello Stato americano circa 600mila abitazioni sono senza corrente elettrica, ha detto il governatore Rick Scott. Una delle aree più colpite è la contea di Brevard, ad est di Orlando, dove circa 146mila case sono senza elettricità.
Dopo la Florida il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha dichiarato lo Stato di emergenza anche in Georgia e Sud Carolina.
Intanto Papa Francesco, apprendendo della «devastazione» provocata ad Haiti dall’uragano, in un telegramma al presidente della Conferenza episcopale haitiana, mons. Chibly Langlois, ha espresso il suo «dolore», stringendosi in preghiera per le vittime e per quanti hanno perso un loro caro. (Adnkronos)

ULTIME NEWS