Pubblicato il

Cade dalle scale: grave bimbo di un anno e mezzo

Cade dalle scale: grave bimbo di un anno e mezzo

L’incidente si è verificato venerdì sera in un appartamento di Borgo Odescalchi: il piccolo è stato trasferito al Gemelli

CIVITAVECCHIA – Tragedia sfiorata venerdì sera in un appartamento di Borgo Odescalchi. Erano da poco passate le 20 quando un bambino di circa un anno e mezzo è precipitato dalle scale, battendo violentemente la testa. 
Tutto sarebbe accaduto nel giro di pochissimi secondi: il piccolo è riuscito a sfuggire al controllo dei genitori, avventurandosi lungo le scale di casa e scivolando rovinosamente lungo la rampa. 
I genitori del bambino, una coppia modello e dedita al figlio (come è stata descritta da chi la conosce bene) hanno assistito impotenti alla caduta, provvedendo immediatamente a chiedere aiuto. In pochissimi minuti sul posto sono arrivati i mezzi di soccorso e il piccolo è stato trasportato all’ospedale San Paolo di Civitavecchia. 
I medici e gli infermieri del nosocomio cittadino si sono attivati immediatamente: lunghi minuti che hanno visto impegnata una equipe specializzata, la quale è riuscita con grandi sforzi a rianimare e a stabilizzare il bambino, provvedendo poi a disporre il suo trasferimento presso una struttura romana. 
Intorno alle 21 è stata fatta decollare una eliambulanza del 118, che ha provveduto a trasferire il piccolo presso l’ospedale Gemelli di Roma, dove i medici hanno contribuito a fare di tutto per salvargli la vita. 
Disperati i genitori, ascoltati dagli agenti della Polizia del commissariato di viale della Vittoria, che ha provveduto ad informare l’autorità giudiziaria dell’accaduto. Nonostante tutto faccia pensare a un incidente, gli investigatori hanno ascoltato diversi testimoni per non tralasciare nulla. 
Ore di fermento e agitazione, subito dopo l’accaduto: chi ha avuto modo  di incrociare all’ospedale quei due genitori ha parlato di una coppia disperata, sotto shock per un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi. 
Tuttavia le condizioni del bambino sono apparse subito molto preoccupanti ai medici del pronto soccorso dell’ospedale San Paolo, che per rianimare il piccolo hanno fatto immediatamente ricorso ai migliori specialisti a disposizione della struttura. 
I colleghi dell’ospedale Gemelli di Roma, dal canto loro, non hanno ancora sciolto la prognosi. Bisognerà attendere le prossime ore per conoscere i miglioramenti delle condizioni di salute del bambino, nei quali ormai tutti confidano. Al Gemelli, insieme al piccolo di un anno e mezzo, anche i suoi genitori.

Ilenia Polsinelli

ULTIME NEWS