Pubblicato il

Fiamme alla mensa agenti del carcere

Fiamme alla mensa agenti del carcere

Incedio ieri sera attorno alle 19.30. In sette sono finiti al pronto soccorso; evacuata in via precauzionale la caserma della Polizia penitenziaria. Sappe: "Rischiata la tragedia"

CIVITAVECCHIA – Attimi concitati, ieri sera attorno alle 19.30, al supercarcere di Borgata Aurelia. Un incendio ha interesssato i locali cucina della mensa agenti: immediato l’intervento dei sei poliziotti della Penitenziaria presenti, che hanno anche tratto in salvo una dipendente della ditta che gestisce l’appalto all’interno del carcere.

Gli agenti, muniti di quattro estintori, hanno evitato che le fiamme si propagassero negli altri locali, fino poi all’arrivo dei Vigili del fuoco che hanno provveduto a mettere in sicurezza l’area. La caserma agenti, che si trova proprio sopra la sala mensa, è stata evacuata in via precauzionale. 

La mensa e la cucina sono state invece chiuse, considerati anche gli ingenti danni causati dall’incendio. I sei agenti e la dipendente delle ditta sono invece stati portati al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo per accertamenti: se la sono cavata con sette giorni di prognosi. 

“Un plauso – ha commentato il segretario della Fns Cisl Lazio Massimo Costantino – al personale di Polizia Penitenziaria che incurante del pericolo ha tratto in salvo la dipendente”.

Indagini in corso sulle cause dell’incendio, a quanto pare riconducibile ad una friggitrice malfunzionante. 

“Si è rischiata la tragedia, tutto è accaduto all’improvviso – ha commentato Donato Capece, segretario generale del Sappe – richiamiamo le istituzioni penitenziarie nazionali e regionali a porre in essere ogni intervento utile a garantire salubrità e sicurezza a tutti gli ambienti carcerari. In particolare, a nostro avviso vanno garantite particolari attenzioni e sicurezza ai locali destinati al benessere del personale di Polizia Penitenziaria, come ad esempio la mensa agenti, che consenta ai poliziotti che svolgono un lavoro pericoloso e stressante almeno di mangiare con tranquillità e serenità”. 

ULTIME NEWS