Pubblicato il

''Porto Clementino, l’11 si riunisce la commissione''

''Porto Clementino, l’11 si riunisce la commissione''

Il sindaco Mauro Mazzola, Centini e Palmini rispondono al Comitato. «Appena depositate le firme ci siamo attivati»

TARQUINIA – Non si placa il botta e risposta tra il sindaco Mauro Mazzola e il comitato ‘‘Salviamo Porto Clementino’’. I cittadini riunitisi in un comitato spontaneo per la salvaguardia e la tutela del bene tra i più importanti del territorio proseguono la loro battaglia chiedento ai partiti politici di adottare il sito, al fine di avviaretutte le strade possibili per raggiungere l’obiettivo. Un appello che acquista un maggior significato in vista dei programmi che saranno elaborati in virtù delle imminenti consultazioni elettorali.

Intanto però il sindaco Mauro Mazzola si sente colto nel vivo e replica stizzito.

«Non prendo lezioni su come si amministra da Peppe Zanoli – tuona il primo cittadino – Tutta la città di Tarquinia conosce le ragioni». «Non voglio entrare in polemica ed è la prima e l’ultima volta che rispondo. – prosegue il sindaco – Dico soltanto che Zanoli tenga per sé i suoi insegnamenti. C’è un abisso che ci separa sul modo e sulle capacità di amministrare la cosa pubblica». Intervengono sulla questione anche l’assessore alla Cultura Angelo Centini e il presidente del consiglio comunale Armando Palmini: «Porto Clementino è un problema che sta a cuore all’amministrazione, perché rappresenta un luogo di straordinaria valenza storica per la nostra città».

«Non appena sono state depositate in Comune le firme del comitato – spiegano Palmini e Centini – abbiamo discusso in consiglio comunale (all’inizio di maggio) il tema, istituendo poi una commissione formata da noi e da un consigliere di minoranza. La commissione si è subito messa a lavoro per portare all’attenzione degli enti preposti il problema di Porto Clementino». Nelle scorse settimane si è svolta una conferenza dei servizi alla quale erano state invitate a partecipare tutte le realtà interessate. «L’11 ottobre si terrà una nuova riunione della commissione – annunciano Palmini e Centini – Dunque le chiacchiere stanno a zero e le polemiche del comitato sono inutili». Una domanda però Zanoli, a nome di tutto il comitato, se l’è sempre posta: «Ma c’era bisogno di arrivare al punto di raccogliere le firme per pensare ad un bene così importante per la città?» (a.r.)

ULTIME NEWS