Pubblicato il

''Santa Marinella ancora attende il piano di emergenza comunale''

''Santa Marinella ancora attende il piano di emergenza comunale''

Il segretario del Pd Aldo Carletti tira le orecchie a Bronzolino

S. MARINELLA – Il segretario cittadino del Pd Aldo Carletti, tira le orecchie all’assessore ai Lavori pubblici Raffaele Bronzolino, tacciato di auto incensarsi sulla questione della pulizia dei fossi, mentre per il politico dovrebbe preoccuparsi di più a far approvare il piano di emergenza comunale che a Santa Marinella ancora non esiste. «Come il rincorrersi delle stagioni – dice Carletti – che in maniera ciclica svolgono un’azione di equilibrio sul nostro pianeta, arrivano le dichiarazioni dell’assessore Bronzolino, che lasciano intendere che loro sono bravi e che hanno fatto tutto quello che è di loro competenza, ma purtroppo gli Enti sovra comunali molto spesso non danno risposte o rallentano l’iter dei progetti per aspetti burocratici ed economici. In particolare, con l’avvicinarsi dell’autunno e soprattutto nel ricordo di quei giorni infausti di trentacinque anni fa, l’incalzare delle opposizioni sulla messa in sicurezza dei fossi e su un’attenzione maggiore verso il problema strutturale del nostro territorio, vulnerabile per sua natura ma violentato in maniera pesante dalla cementificazione, deve essere considerato un atto d’amore verso la città e i suoi abitanti e non un fastidio da scacciare il prima possibile. Se da una parte l’assessore Bronzolino denuncia le lungaggini della burocrazia alta, dall’altra non fa niente per eliminare quella che attanaglia la sua Giunta e la sua maggioranza che tiene nel cassetto il necessario e indispensabile Piano di Emergenza Comunale». «Forse un atteggiamento più responsabile e attivo riguardo a questa materia – continua il segretario – avrebbe dato ai cittadini il messaggio dell’impegno dell’amministrazione. Il Pd di Santa Marinella e Santa Severa, più volte è intervenuto per sollecitare la sua approvazione, ma le risposte della maggioranza sono state o dilatatorie o assenti. E’ giusto fare appello a un lavoro di squadra nell’interesse della città, ma a tutt’oggi né al Pd né al nostro rappresentante in Consiglio Comunale sono arrivate richieste di sensibilizzazione dei livelli sovra comunali. Su alcuni temi importanti per la vita sociale dei cittadini la spocchia non paga, e noi abbiamo sempre denunciato l’atteggiamento borioso di questa maggioranza. Una seria amministrazione dovrebbe svolgere al meglio il mandato che ha ricevuto valutando quali sono le priorità dove intervenire». «Il Pd – conclude Carletti – ritiene la sicurezza dei fossi e il Piano di emergenza temi di primaria importanza. Se invece la maggioranza non è di questo parere, deve assumersi tutta la responsabilità, a noi spetta il compito della denuncia». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS