Pubblicato il

Voragine di via Battisti: il Pd punta il dito sul Comune

Voragine di via Battisti: il Pd punta il dito sul Comune

I dem: "Come fa Cozzolino a dormire tranquillo? In caso di crollo chi giustificherà l’ignavia dell’amministrazione?"

CIVITAVECCHIA – “Come fa Cozzolino a dormire tranquillo?”. 

Se lo chiedono dal gruppo del Pd che interviene sulla vicenda della voragine di via Battisti, dopo la richiesta del Comune di revoca dell’ordinanza. 

“La voragine – continuano dal partito -rischia di inghiottire un intero palazzo e invece di scusarsi per il tempo perso e per l’indolenza dimostrata nei confronti degli abitanti e degli esercenti, giustamente furiosi, il Comune che fa? Chiede al tribunale la revoca dell’ordinanza che ordinava l’intervento urgente di messa in sicurezza delle strutture pericolanti. Siamo – commentano con durezza – davvero alla follia”.

Il Pd punta il dito sui grillini riportando all’attenzione la gravità della situazione dell’area.

“L’amministrazione comunale ha a disposizione tutti gli strumenti normativi – dichiarano dal partito – per garantire l’incolumità dei cittadini ed ha invece lasciato al proprio destino, oltre ai condomini di via Giordano Bruno e via Battisti, tutti coloro che di lì transitano, coloro che ci lavorano e che rischiano ogni giorno, ormai da oltre un anno e mezzo, di sprofondare in un baratro. La procedura di somma urgenza consente – spiegano – di accelerare l’iter di ogni intervento quando sono chiaramente a rischio le incolumità delle persone. Ebbene c’è qualcuno tra i nostri amministratori che ritiene la situazione sotto controllo, priva di rischi e dunque procrastinabile fino all’individuazione del soggetto che dovrà pagare l’intervento? – si domandano dal Pd – Perché questa ci pare l’unica preoccupazione degli amministratori grillini: chi paga l’intervento? In caso di crollo e di conseguente disastro – concludono – chi giustificherà l’ignavia di un’amministrazione comunale che era stata chiamata ad intervenire un anno e mezzo fa?”.

ULTIME NEWS