Pubblicato il

Ladispoli, il M5S solleva dubbi sulla sicurezza

LADISPOLI – E’ stato buttato giù da una macchina la venerdì notte uno dei varchi su viale Italia.
Le forze dell’ordine hanno già provveduto a raccogliere i pezzi e a mettere in sicurezza il varco.
Ora l’interrogativo è chi paga? La società che ha stipulato la convenzione con il comune o l’ente?
La domanda purtroppo potrebbe avere una risposta già scritta da tempo. Infatti in tutte le delibera di accordo tra la OPS ed il comune la società parla sempre e comunque di accollamento dei costi di manutenzione ordinaria degli impianti. 
La distruzione, come avvenuto in questo caso, rientrerebbe invece nella gestione straordinaria che starebbe in capo al comune.
Ad incalzare l’amministrazione sull’argomento è il M5S che si interroga: «I varchi sono davvero sicuri?».
«Il M5S di Ladispoli – continua il movimento – già dalla sua installazione, aveva riscontrato diverse delle violazioni al Codice della Strada, producendo anche un esposto, nei quali invitavamo il Ministero delle Infrastrutture a fare chiarezza. Tra le varie violazioni che segnalavamo, c’era anche l’eccessiva vicinanza degli ormai “ex-varchi” alle intersezioni stradali di Viale Italia: “Gli ex varchi sono a tutti gli effetti degli enormi e pericolosi cartelli pubblicitari”, lo affermavamo già il 16/12/2015».
A rispondere prontamente l’amministrazione comunale ladispolana. «Subito – replica l’amministrazione – è scattata la polemica del Movimento 5 Stelle che, invece di prendersela con il vandalo che ha violato tutte le leggi possibili, ha dato la colpa all’amministrazione.
Una settimana prima il palo che sorregge una delle telecamere di viale Italia era stato danneggiato da un altro automobilista: aspettiamo che i 5 Stelle chiedano di togliere le telecamere dal viale, così come andrebbero tolti secondo loro tutti i dissuasori messi a protezione della pedonalità e che purtroppo vengono urtati e danneggiati da guidatori non attenti».
«L’Amministrazione comunale lavora per la sicurezza della circolazione e dei pedoni e per ridurre quindi gli incidenti – conclude l’amministrazione – tutte le opere realizzate a Ladispoli nel settore della sicurezza stradale hanno dimezzato in dieci anni il numero degli incidenti. E altri, pur di fare polemica, difendono i vandali».

ULTIME NEWS