Pubblicato il

Semi di pace, la scuola di Viterbo in visita al Labirinto della memoria

TARQUINIA – Il Labirinto della Memoria, l’installazione di Semi di Pace dedicata al ricordo della Shoah, ha aperto le porte al mondo della scuola.

E lo ha fatto con gli studenti della Scuola Americana di Viterbo che venerdì si sono recati a Tarquinia ed hanno visitato il monumento, accolti dal presidente Luca Bondi e dai volontari dell’associazione.

«La prima visita al Labirinto della Memoria ha avuto un significato speciale. – sottolineano da Semi di Pace – Tra i ragazzi c’erano anche alcuni giovani ebrei che sono rimasti impressionati dall’installazione e hanno lasciato splendidi pensieri nel nostro libro delle firme».

Dopo la spiegazione del progetto, gli studenti hanno «adottato» e messo a dimora venti allori per i cerchi del labirinto che circonda il vagone.

Sono poi saliti all’interno del carro, raccogliendosi per alcuni minuti in silenzio.

ULTIME NEWS