Pubblicato il

''La nostra finalità è assistere le famiglie indigenti''

''La nostra finalità è assistere le famiglie indigenti''

Lo ha detto Ingrosso, presidente della Social Service

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – È stato presentato questa mattina in Comune, nel corso di una conferenza stampa, il progetto “Piano Solidale”, curato dall’associazione Social Service. Presenti il sindaco Roberto Bacheca, Mariano Ingrosso presidente della Asso, Ornella Tucci vice presidente e il dottor Paolo Arrigoni segretario nazionale dell’associazione “Qui Foundation”. Social Service nasce dalla spontanea aggregazione di tecnici, professionisti e semplici cittadini spinti dal desiderio di rendersi utili nei confronti dei più fragili. «La nostra finalità primaria – ha spiegato il presidente Ingrosso – è quella di assistere le famiglie indigenti, distribuendo loro generi alimentari. Grazie all’accordo da noi attivato con Qui Foundation, multinazionale che lotta da anni contro gli sprechi alimentari, riusciamo a consegnare pasti cucinati invenduti ritirati dalle attività commerciali ristorative del nostro territorio. Tutto questo, in ottemperanza alla legge 155 del 2003 detta “Del buon samaritano” con la quale Qui Foundation ha promosso il progetto “Pasto Buono”. Tale legge prevede il rimborso Irpef ed Iva di tutto il donato ceduto alle onlus, tramite adesione contrattuale con la suddetta multinazionale. Tra le nostre partnership più importanti annoveriamo, sin dall’inizio della nostra attività, l’acquisizione dei pasti a bordo delle navi di Tirrenia Cin”. «Attualmente – continua il presidente – il nostro lavoro su Civitavecchia prevede la distribuzione diretta giornaliera di circa 60 pasti individuali alle famiglie locali, la distribuzione indiretta giornaliera di circa 120 pasti destinati alla Croce Rossa provinciale di Roma per la sede migranti di via del Frantoio, la distribuzione indiretta settimanale di circa 120 pasti destinati alla casa famiglia CRI di Morlupo e la distribuzione indiretta settimanale di circa 200 pasti destinati alla locale comunità di Sant’Egidio che assiste i senzatetto. Ci preme sottolineare che i nostri pasti sono costituiti da primi piatti, secondi, contorni già cucinati, oltre a pane, frutta, pizza e dolci vari. Ci siamo proposti un obiettivo ambizioso ma che, proprio per questo, ci stimola a lavorare sempre di più e con un numero sempre maggiore di persone». «Su S. Marinella – conclude Ingrosso – contiamo di aiutare più persone possibili, nel massimo rispetto delle loro situazioni familiari. Per questo auspico che ci sia una buona risposta, senza diffidenza alcuna, rispetto a questo progetto. Ringrazio il Sindaco Bacheca e l’amministrazione comunale per aver aderito e supportato questa iniziativa e la Pro Pyrgi per aver concesso alcuni loro spazi utili per attivare lo sportello». «Ringrazio la Social Service e tutti i suoi collaboratori – ha aggiunto il sindaco Bacheca – per questo importante progetto sociale, che va ad aggiungersi a quelli già egregiamente svolti dalle altre associazioni del territorio, come ad esempio quelli della Croce Rossa, della Misericordia o delle Parrocchie. Ringrazio la Pro Pyrgi ed il presidente Guredda per aver concesso l’utilizzo di alcuni loro spazi al fine di attivare questo servizio. Tramite i Servizi sociali del Comune verranno supportate le famiglie che hanno più bisogno, non solo di un pasto caldo, ma anche di altri generi di prima necessità, come indumenti e vestiario in genere. È un progetto ambizioso – ha concluso il Sindaco – ma sono convinto che potrà essere d’aiuto a tanti cittadini in difficoltà in questo momento storico».

ULTIME NEWS