Pubblicato il

Mercato, Confcommercio: "Serve un cronoprogramma preciso"

Mercato, Confcommercio: "Serve un cronoprogramma preciso"

Il delegato dell'area Salvatore Russo chiede tempi certi ed una attenzione, da parte dell'amministrazione, ad ortofrutta, ex superfetazioni e Palmetta 

CIVITAVECCHIA – “Bene il concorso di idee, bene la riqualificazione, ma dopo sei anni sarebbe necessario avere un cronoprogramma preciso, scadenze chiare che permettano agli operatori di avere una certezza del loro futuro ed una possibilità di programmare le attività”.  Ne è convinto il delegato al mercato della Confcommercio Roma Salvatore Russo, sottolineando come, diversamente dal passato, avere tempi e date certe “sarebbe – ha aggiunto – una innovazione che determinerebbe sicurezze su scadenze e lavori, che per le carenze di questi sei anni hanno assai limitato la fiducia degli operatori nei confronti della politica”. 

Nel frattempo si sta procedendo in questi giorni al trasferimento degli operatori ittici. “Un’operazione – ha aggiunto Russo – che permetterà anche il recupero di aree di parcheggio necessarie per clienti e operatori. Dopo 6 lunghi anni di delusioni e incertezze qualcosa si comincia a vedere. Ovvio che per imprese commerciali sei anni sono una vita, e, per una impresa, vivere nell’incertezza è deleterio”. 

Confcommercio chiede quindi al Pincio anche una particolare attenzione agli operatori ortofrutticoli e delle ex superfetazioni “che si troveranno – ha ricordato Russo – al di fuori di questo barlume di centro commerciale integrato, con gravi danni economici, e agli operatori della “Palmetta”, che vivono una situazione di disagio e di fatiscenza visibile a tutti”. 

ULTIME NEWS