Pubblicato il

Nessuna frizione tra Assovoce e amministrazione

Nessuna frizione tra Assovoce e amministrazione

La notizia di presunti dissapori tra il sindaco Pascucci e l’associazione è priva di fondamento. Il presidente Ruoso: «Operiamo per migliorare ed estendere i servizi che già offriamo»

di TONI MORETTI

CERVETERI – Si può capire che UniDem o chi per lei possa inventare delle autentiche panzane per continuare nell’esercizio di discredito contro l’amministrazione e Pascucci. Che uno dei suoi elementi di cordata, Maurizio Falconi, si erga a paladino e difensore anche di chi non chiede difesa perché niente ha da temere, ci sta, viste le proverbiali distrazioni del personaggio che lo hanno portato di recente ad un rinvio a giudizio per calunnia provocato dalle sue stesse dichiarazioni. Ma che abbocchi come un pivello, perché di questo e solo di questo vogliamo pensare che si tratti, un noto giornalista locale con anni di carriera, sembra inverosimile. Il giorno otto ottobre su un quotidiano, viene pubblicato un articolo dove tra un “sembrerebbe” e un “si vocifera” si da notizia di possibili “fibrillazioni” e ipotesi di allontanamento tra l’associazione Assovoce e l’amministrazione, tra l’altro con un richiamo nell’occhiello di un altro allontanamento tra la Protezione Civile e sempre l’amministrazione, senza poi trovarne traccia nello stesso. Assovoce è un fiore all’occhiello della comunità che da oltre dieci anni svolge servizi essenziali di grande rilevanza sociale, apprezzata e stimata dai cittadini per l’impegno profuso e la presenza costante e vigile su tutto il territorio, tanto che quando sui social è stato diffuso questo articolo, che farneticava tra l’altro di improbabili sostituzioni con altre associazioni, molti sono insorti. Verificata la notizia alla fonte, il presidente di Assovoce Franco Ruoso ci dichiara: «Ribadisco che non c’è nessuna fibrillazione tra l’ Assovoce Onlus e l’amministrazione comunale di Cerveteri anzi si continua ad operare cercando di migliorare non solo i servizi, che già facciamo, ma stiamo cercando nuove possibilità di intervento non solo nel nostro Comune». Il Presidente Ruoso, apparso abbastanza contrariato da quanto pubblicato senza che lui sapesse niente ha partecipato tra l’altro, ieri mattina all’inaugurazione della nuova sede del Centro di solidarietà.

ULTIME NEWS