Pubblicato il

"Il fascio spezzato": Ciancarini ricorda gli Arditi del Popolo

CIVITAVECCHIA – “Il fascio spezzato. Gli arditi del popolo nella ribelle irriducibile Civitavecchia”. È questo il titolo del nuovo libro del presidente della Società Storica Civitavecchiese Enrico Ciancarini che dopo venti anni di ricerche e letture in diverse biblioteche ed archivi storici ha dato alla luce il volume, edito dalla Red Star Press di Roma.

L’appuntamento è per venerdì 28 ottobre alle 17 presso la sala “Giusy Gurrado” della Fondazione Cariciv. Il libro sarà presentato da Fabrizio Barbaranelli ed Eros Francescangeli. Parteciperanno gli storici Andrea Argenio, Silvio Antonini, Valerio Gentili e Marco Rossi, ricercatori che si occupano da anni dell’arditismo popolare.

“Gli Arditi del popolo furono il primo movimento antifascista che contrastò dal 1921 al 1922 le squadre fasciste in tutto il territorio nazionale – ha ricordato Ciancarini – e in particolare a Civitavecchia dove oltre seicento arditi (lavoratori del porto, cementieri, ferrovieri ed altri lavoratori della città) resistettero fino al 28 ottobre 1922, giorno della fatidica marcia su Roma”.

ULTIME NEWS