Pubblicato il

Cancelli chiusi: protestano i cacciatori e i fungaroli

Cancelli chiusi: protestano  i cacciatori e i fungaroli

S. MARINELLA – Il consigliere comunale con delega alla Polizia locale Massimiliano Calvo si fa portavoce di una problematica relativa ai cacciatori e agli appassionati raccoglitori di funghi del territorio comunale di Santa Marinella. «Dopo anni che i nostri cacciatori, fungaioli e naturalisti praticano il loro hobby nelle campagne e tra le colline del territorio – dichiara il consigliere Massimiliano Calvo – da quest’anno si vedono sbarrare l’accesso all’area da un cancello e un lucchetto posti a cinque chilometri dal nostro Comune. Questo accade sulla strada provinciale Santa Severa Tolfa, al chilometri cinque, in zona Natura e Cavallo. L’Università Agraria e il Comune collinare hanno creato un riservino per pochi intimi, che poi tanto pochi non sono, ed hanno limitato la piazzola di sosta e di conseguenza non è più possibile il transito, neanche a piedi. Mi risulta strano anche il metodo di rilascio dei permessi concessi, per così dire, in maniera discrezionale. Per cui, per arrivare nei luoghi denominati Monte Quartaccio e Monte di Santa Caterina, sta divenendo un’odissea. Spero e ne sono convinto, che il Sindaco di Tolfa Luigi Landi, possa risolvere questo increscioso inconveniente». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS