Pubblicato il

Manutencoop, sindacati sul piede di guerra

Manutencoop, sindacati sul piede di guerra

I segretari Marco Feuli, Filcams Cgil, Silvano Corda, Fisascat Cisl e Gennaro Gallo, Uiltrasporti, lanciano un nuovo grido d'allarme: "L’azienda dichiara circa 8 unità in esubero ma ci risulta che inserisca lavoratori presso l’ospedale di Civitavecchia in supporto del servizio di pulizia. Se sarà necessario dallo  stato di agitazione proseguiremo con il blocco del servizio".

CIVITAVECCHIA – Ancora Manutencoop, i sindacati lanciano un nuovo grido l’allarme: «L’azienda ha portato lavoratori di altri cantieri in supporto al San Paolo». 

I segretari Marco Feuli, Filcams Cgil, Silvano Corda, Fisascat Cisl e Gennaro Gallo, Uiltrasporti, intervengono e puntano il dito: “L’azienda  – dicono – dichiara circa 8 unità in esubero ma ci risulta che inserisca lavoratori presso l’ospedale di Civitavecchia in supporto del servizio di pulizia. Perché l’azienda non ha richiesto l’aiuto dei lavoratori presenti se ha dichiarato esuberi? Siamo – spiegano – in stato di agitazione ma ciò significa che i lavoratori possono astenersi dall’espletare orari supplementari non che non sia possibile effettuare temporaneamente un altro servizio in caso di necessità. Questo comportamento rafforza ancor di più la nostra convinzione che, dalla spending review ad oggi, le cose sono cambiate all’interno dell’ospedale ma i lavoratori – evidenziano i sindacati – non ne stanno affatto beneficiando».

Proprio nei giorni scorsi l’aggravarsi della situazione aveva spinto Quintavalle ad intervenire direttamente: «Cogliamo – continuano Feuli, Corda e Gallo – positivamente l’imminente incontro con il direttore generale, ma ribadiamo che per noi – dichiaranmo – l’unica soluzione possibile sarà quella  dove i lavoratori tornino al loro parametro di assunzione e si elimini la banca delle ore. Se sarà necessario – aggiungono duramente – dallo  stato di agitazione proseguiremo con il blocco del servizio poi si vedrà – concludono – chi effettivamente ha ragione sull’organizzazione del lavoro».

ULTIME NEWS