Pubblicato il

Vertenza Tirreno Power: anche il Pd aderisce alla marcia di protesta

Vertenza Tirreno Power: anche il Pd aderisce alla marcia di protesta

CIVITAVECCHIA – Anche il partito democratico sarà in prima fila, sabato mattina, alla manifestazione organizzata dalle rsu di Torre Sud, nell’ambito della delicata vertenza Tirreno Power che ha coinvolto anche Civitavecchia. L’appuntamento è per le 9, con un corteo che da Tvs raggiungerà la centrale Enel di Tvn, con sit-in ed interventi, con il Pd che si è detto solidale non solo con i lavoratori dell’impianto, ma idealmente con tutti coloro che in questi mesi stanno vivendo simili situazione di precarietà.

“La manifestazione di sabato è solo l’ultimo dei tanti passaggi di una crisi occupazionale, l’ennesima e forse, a parte quella di Hcs, la più grave che il nostro territorio sta vivendo in questi mesi – hanno infatti spiegato dal partito – lo è ancora di più se consideriamo come il paventato decurtamento del personale attualmente impiegato nelle centrali sia motivato non solo da semplici fattori economici bensì dall’attuazione di un piano di ristrutturazione e riorganizzazione della produzione e delle risorse  esclusivamente di natura speculativa, anche finanziaria, da parte di Tirreno Power la quale, nonostante l’impegno istituzionale del Governo e delle organizzazioni sindacali ad aprire un tavolo di confronto e concertare le opportune azioni di salvaguardia occupazionale, non sembra dimostrare la disponibilità auspicata e necessaria in questo tipo di problematiche che riguardano le sorti di decine di persone e di famiglie”.  

Per il Pd sarebbe inconcepibile in un territorio come quello di Civitavecchia “gravato da pesanti servitù industriali con ricadute ambientali ormai conclamate – hanno concluso – consentire atteggiamenti provocatori da parte di aziende che hanno costruito i propri profitti negli anni grazie anche alle tante figure professionali e alle maestranze che oggi, pretestuosamente, tentano di liberarsene”.

 

ULTIME NEWS