Pubblicato il

Approvato il bando per fornire alloggi e assistenza agli immigrati

Approvato il bando per fornire alloggi e assistenza agli immigrati

Via libera del Comune. Critico il comitato civico che ha organizzato per oggi una riunione pubblica

TARQUINIA – Per informare la popolazione su importanti novità riguardanti il problema immigrazione, il Comitato Civico Tarquinia organizza una conferenza pubblica per oggi alle ore 18,30, nella sala riunioni dell’Hotel Villa Tirreno in via Benedetto Croce numero 2.

Infatti, il Comune di Tarquinia ha pubblicato il 24 ottobre scorso l’avviso pubblico per individuare enti che attuino progetti per l’accoglienza dei migranti. Potranno partecipare al bando comunale le cooperative, le associazioni e le fondazioni che hanno interesse ad essere individuate come enti attuatori per la coprogettazione, organizzazione e gestione dei servizi per il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, limitatamente ai nuclei familiari.

«L’emergenza immigrazione continua e assume livelli impressionanti – dicono i volontari del Comitato – gli immigrati presenti nella Tuscia hanno ormai superato quota mille. Sul nostro territorio si stanno abbattendo i gravi problemi creati da un arrivo incontrollato di migranti che mette in crisi il sistema di accoglienza. Il governo nazionale su questo tema ha una politica fallimentare e non riesce ad attuare una strategia globale per contenere gli sbarchi. A pagarne le conseguenze sono le comunità locali, che spesso si ribellano, come accaduto l’altro giorno nel piccolo paesino di Gorino, in provincia di Ferrara».

«A Tarquinia – prosegue il Comitato – l’amministrazione comunale ha approvato un bando per cercare enti e associazioni che presentino progetti per accogliere gli immigrati. Fortunatamente il bando è limitato all’accoglienza delle famiglie. Il nostro pensiero – conclude il Comitato – è rivolto alle famiglie tarquiniesi che versano in difficoltà economiche, in particolare ai 193 nuclei familiari che hanno presentato domanda per l’assegnazione di una casa popolare».

ULTIME NEWS