Pubblicato il

Il Pincio accelera sulla differenziata

Il Pincio accelera sulla differenziata

Via al bando per l'acquisto dei minicompattatori e dei materiali necessari. L'obiettivo è estendere il servizio a tutta la città. Ma nei tre quartieri pilota i problemi sono all'ordine del giorno 

CIVITAVECCHIA – La raccolta differenziata è una priorità dell’amministrazione a cinque stelle che ha deciso di accelerare, più che altro per recuperare il tempo perduto in questi anni.

Nei giorni scorsi la giunta ha infatti dato il via libera all’accordo esecutivo tra Comune e Città metropolitana per la progettazione e realizzazione di servizi innovativi di raccolta differenziata dei rifiuti urbani. L’iter per l’utilizzo dei finanziamenti è concluso; ora si dovrà procedere con il bando per l’acquisto dei minicompattatori e dei materiali da distribuire alle famiglie e ai condomini. 

Il primo passo sarà quello di estendere in porta a porta a San Liborio, a partire dal novembre del prossimo anno, per poi portare il servizio in tutta la città, aggiungendo un quartiere ogni due mesi per completare l’iter nell’arco di un anno.

Ma nei tre quartieri pilota – Cappuccini, Boccelle e Borgata Aurelia – i problemi sono all’ordine del giorno. È solo di qualche giorno fa, ad esempio, lo sfogo di una residente di via Maroncelli, a Boccelle. “Anche oggi, come avviene ormai da sei mesi – ha raccontato – non è stata ritirata la raccolta differenziata. Via Maroncelli è piena di buste. Oggi è stato l’ultimo giorno in cui mi sono adoperata a differenziare. Andrò a buttare l’immondizia in città. Sono una cittadina attenta e consapevole, faccio la differenziata con minuzia ed ho segnalato insieme ai miei vicini più volte la situazione a chi di competenza. Ma la misura è colma. Purtroppo l’incapacità politica sta costando troppo a noi cittadini. Forse è ora che l’amministrazione pentastellata si rimbocchi le maniche e cominci davvero ad occuparsi di una città che è allo sbando”. 

ULTIME NEWS