Pubblicato il

Ladispoli, approvato il progetto di via Vilnius

Ladispoli, approvato il progetto di via Vilnius

LADISPOLI – Mentre proseguono i lavori di costruzione nei pressi della caserma del comando della Guardia di Finanza a Ladispoli il comune ha approvato il progetto per la realizzazione di due strutture polivalenti.
Si tratta in sostanza della contropartita che la società costruttrice delle palazzine in zona, la Vistamar srl, deve al comune per aver avuto la concessione per la costruzione di un numero notevole di metri quadri di abitazioni.
Il piano integrato è approvato da diversi anni, ma la realizzazione ed il cantiere è partito solo di recente.
Le due strutture erano state pattuite per un controvalore di 1,2 milioni di euro. Inizialmente il comune non aveva deciso la destinazione d’uso di questi due nuovi edifici, fatto che scatenò le ire di parte dell’opposizione tra cui il consigliere Grando secondo cui si andava ad approvare un piano integrato senza avere cognizione di quale fosse l’utilità della cubatura ottenuta.
Successivamente poi l’amministrazione comunale ha individuato in quelle strutture la nuova sede del comando della polizia locale, corpo che al momento è ubicato in una struttura affittata e non comoda in via delle Azalee.
La seconda delle due strutture al momento non avrebbe ancora una destinazione. Nel balletto delle assegnazioni si era parlato anche della destinazione alle associazioni Animo ed Humanitas per le quali al momento sembra essere stata trovata un’altra soluzione.
Il piano integrato aveva nei mesi scorsi ravvivato le polemiche nei confronti di uno strumento che incentiva i comuni all’approvazione di grosse cubature, il tutto a vantaggio dei costruttori. Imprese collegate da rapporti parentali stretti avrebbero infatti negli ultimi anni beneficiato più volte dall’attuazione di tali piani.

ULTIME NEWS