Pubblicato il

Danielle querelata dal suo ex

Danielle querelata dal suo ex

La mamma di Chiara Insidioso ha stampato un calendario per raccogliere fondi per la figlia ma Maurizio, il padre, ne chiede il sequestro. L’avvocato Anna Isa Garcea, legale della donna: «Nei confronti della mia assistita solo calunnie»

di TONI MORETTI

CERVETERI – Da qualche giorno circolava sui social la possibilità di acquistare un calendario ed esprimere così solidarietà verso Chiara Insidioso Monda, la ragazza ridotta in stato vegetativo dalle violenze subite dall’ex fidanzato (condannato in appello a 16 anni di reclusione). La mamma, Danielle  che l’assiste dal giorno in cui gli successe quella “cosa” orribile, che ha lasciato il lavoro per assisterla e che va tutti i giorni a Roma, che ha perso casa e che vive con un contributo dei servizi sociali del comune di Cerveteri, che è stata protagonista di una vicenda incredibile ancora in corso in quanto si è vista negare dal nuovo presidente del IX municipio, Dario D’Innocenti, pentastellato una casa già assegnata per lei e per Chiara da colui che lo aveva preceduto, invitava a comprarlo facendo i mercati settimanali. Come dice il suo avvocato Anna Isa Garcea: «Danielle ha cominciato a percepire che questa figlia,  qualora fosse successo qualcosa a lei o al padre, non aveva di che essere assistita e mezzi per sopravvivere, per tanto avrebbe cominciato a raccogliere fondi destinati al futuro di Chiara e non avrebbe toccato un soldo per se. Non ha potuto però aprire un conto intestato a Chiara perché, cosa a me incomprensibile, il giudice tutelare ha nominato tutore il padre e non anche la madre, come sarebbe a mio avviso stato più giusto, anche a maggiore garanzia di Chiara, e se avesse intestato il conto a Chiara ad amministrarlo sarebbe stato il padre, con il quale non esiste nessun rapporto da anni e tantomeno di fiducia. Maurizio Insidioso nei giorni scorsi ha anche denunciato la clonazione della Postepay  intestata alla figlia per due acquisti online su Amazon fatti da qualche sconosciuto». Come un fulmine a ciel sereno, infatti, l’Ansa in una nota annuncia una querela  che Maurizio Insidioso fa alla madre di Chiara, Danielle Conjarts, dichiarando: «Io non ho mai autorizzato detta iniziativa, vieppiù ove si pensi che sarebbero pubblicate per farne un calendario al solo fine di lucro personale da parte della madre», si legge nella querela.  «ancora una volta si manca di rispetto, ancor prima che di affetto e pietà nei confronti della propria figlia e della di lei sofferenza, pur di guadagnare qualcosa. Si precisa, infatti, che a tutto concedere, il ricavato della vendita di detto calendario non andrebbe sul libretto postale intestato a Chiara, bensì alla signora Conjarts o a chi per lei» e chiede di «bloccare la stampa e distribuzione del calendario, ovvero, qualora già in distribuzione, il sequestro di tutte le copie, nonché far subito cancellare dalle pagine internet ogni riferimento». Sempre l’avvocato Garcea dice di essere sicura che Danielle sarà prosciolta dall’accusa infamante di Maurizio Insidioso perché in grado di provare le calunnie profferitegli e che solo dopo provvederà a procedere contro il “diffamatore”.  Intanto afferma l’avvocato: «Si preoccupi Maurizio degli atteggiamenti prevaricatori e offensivi operati contro la madre anche in presenza di Chiara che possono risultare pregiudizievoli al suo lento cammino verso il miglioramento delle condizioni dove sono tanti a dire, operatori medici e del sociale, che Danielle è stata determinante e fondamentale».

ULTIME NEWS