Pubblicato il

Spaccio: un arresto a Tarquinia

Spaccio: un arresto a Tarquinia

Il pugile S. A. bloccato in autostrada dai Carabinieri. Sorpreso in auto con la cocaina. Deve rispondere anche di resistenza e violenza a pubblico ufficiale

TARQUINIA – Nuova brillante operazione dei Carabinieri di Tarquinia in collaborazione con il Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Tuscania.

Sabato sera, durante i consueti servizi di controllo lungo l’autostrada, i militari dell’Arma hanno bloccato un 36enne del posto, pugile, S.A. le sue iniziali, trovato in possesso di un ingente quantitativo di cocaina.

Secondo quanto appreso, il giovane istruttore di pugilato rientrava dalla zona di Roma dove presumibilmente aveva fatto rifornimento di cocaina da distribuire poi sul mercato locale. Ai controlli in auto, sono seguiti controlli anche presso la sua abitazione, dove, secondo quanto appreso, sarebbero state sequestrate anche delle armi.

L’automobilista, subito dopo essere stato fermato, si è mostrato nervoso al controllo, spingendo i Carabinieri ad approfondire l’accertamento sulla persona e sul mezzo. 

Mentre l’ispezione procedeva, l’uomo si è scagliato contro i militari e nella colluttazione,  ormai a terra,  pur bloccato dai Carabinieri, è riuscito a lacerare un involucro di cellophane disperdendone il contenuto sull’asfalto.

Riusciti a neutralizzarlo, i militari hanno recuperato l’involucro con i rimanenti 5 grammi di polvere bianca che risultava essere stupefacente del tipo cocaina.

Solo dopo il rinvenimento dello stupefacente, i militari hanno potuto capire il motivo dell’aggressione posta in essere per “proteggere” l’illecito trasporto. 

L’uomo, a questo punto, è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, nonché per traffico e detenzione illecita di sostanza stupefacente, venendo associato al carcere di Civitavecchia a disposizione dell’autorità giudiziaria. (a.r.)

ULTIME NEWS