Pubblicato il

Tromba d'aria devasta le campagne di Cerveteri

Tromba d'aria devasta le campagne di Cerveteri

La pineta di Ceri distrutta, fornetti del cimitero danneggiati dalla caduta di un pino secolare, vigne e uliveti abbattuti, capannoni scoperchiati. Alcuni feriti lievi tra i quali la proprietaria dell'agriturismo ''La Casetta'' colpita ad una gamba da una trave di legno staccatasi dal tetto. In corso di verifica alcuni plessi scolastici. Grossi problemi alla viabilità per i detriti che occupano alcune strade. Si sconsiglia di mettersi in macchina in queste ore. Proclamato lo stato di emergenza cittadino. 

di TONI MORETTI

CERVETERI – La tromba d’aria che nel tardo pomeriggio è passata per Ladispoli devastandola, provocando in quella città un morto, parecchi feriti e ingenti danni, ha proseguito poi, attraversando l’Aurelia sfogando la sua forza distruttrice nelle zone di Cerveteri, Boietto, Procoio, Borgo di Ceri interessando parte della via Doganale arrivando a Borgo San Martino e a I Terzi.

Al momento, in queste zone ci sono alcune vie che sono impercorribili tra le quali si segnalano: via di Ceri, via del  Boietto, parte di via San Paolo e parte di via Doganale e via di Castel Campanile.  Il Sindaco che fa la segnalazione, sconsiglia anche vivamente di mettersi in macchina in queste ore.  Comune e Multiservizi sono operativi sul campo.  

Per quanto riguarda le scuole sono in corso delle verifiche di accertamento per eventuali danni. Al momento attuale sempre il sindaco comunica che le scuole domani riapriranno regolarmente in tutto il territorio del Comune di Cerveteri ad eccezione, per il momento, delle scuole di Ceri e di Borgo San Martino sulle quali si stanno  svolgendo delle verifiche. Su questi due plessi si sarà in grado di fornire maggiori informazioni nel giro di un paio di ore.

Il Servizio Scuolabus domani sarà garantito in tutti i centri urbani. Non si esclude la possibilità che alcune strade nelle aree rurali possano rimanere non transitabili e rendere quindi impossibile il passaggio degli scuolabus.

Danni nelle campagne adiacenti le zone citate. Il ristorante “La Casetta” sulla via Doganale, ha subito il crollo parziale del tetto. Una trave è caduta rovinosamente sulla proprietaria che è stata soccorsa da una ambulanza. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine.

Dalla testimonianza del consigliere comunale Riccardo Ferri che al momento del fatto si trovava nella sua azienda agricola, si apprende che  al cimitero di Ceri adiacente al quale  è situata la sua azienda, un grosso pino è caduto rovinosamente su alcuni fornetti arrecando grossi danni.  
«Nella mia azienda – dice Ferri – la tromba d’aria ha demolito il capannone scoperchiandolo e sollevando di peso una  serie di botti per il vino fortunatamente vuote- Distrutta anche una intera piantagione di olivi Il tutto è stato reso ancora più difficile dall’interruzione dell’energia elettrica e dal black-out dei telefonini durato per un certo tempo. Non è durata molto ma in quei secondi si è avvertito il rumore come di un motore di un aereo al massimo dei giri. Devastata –  conclude Ferri – la pineta di Ceri dove alberi secolari sono stati sradicati».

Fino a mezz’ora fa in via del Boietto, mancava ancora l’energia elettrica.

Dopo le 22 il sindaco Pascucci comunica: “Abbiamo appena terminato i sopralluoghi in tutto il territorio comunale. Attualmente non ci risultano feriti gravi, soltanto una persona ferita ma non in pericolo di vita. Abbiamo proclamato lo Stato di Emergenza cittadino.

Nelle zone di campagna intorno a Procoio, San Martino, Ceri, I Terzi ci sono stati ingenti danni. Molte strade hanno ancora detriti sulla carreggiata e attualmente la via di Ceri è chiusa nel tratto dal Ristorante Ugo al Cimitero di Ceri. Sono in corso le operazioni di sgombero. Via San Paolo, via del Boietto, via Doganale, via Castel Campanile, via Quarto di Monte Lungo, via Cantagallo, via San Sebastiano, via Fucecchio e limitrofe, anche se non chiuse presentano ancora dei detriti. In alcune zone manca la corrente elettrica. L’ENEL sta intervenendo per il ripristino.

E continua il sindaco: “Voglio inviare tutta la mia solidarietà alle famiglie colpite da questo drammatico evento e un particolare abbraccio ai cittadini di Ladispoli pesantemente colpiti dalla tromba d’aria.

Un ringraziamento speciale alle forze dell’ordine, alla protezione civile, ai volontari e ai tanti cittadini che hanno collaborato fin dai primi momenti al soccorso e al ripristino della viabilità”.

AGGIORNAMENTO:

Dal sopralluogo effettuato la scuole di San Martino e di Ceri sono agibili e in sicurezza. Domani saranno aperte.

Il vicesindaco Zito raccomanda ”la massima attenzione a chi percorre le strade di campagna (via di San Paolo, via Doganale, Via di Ceri, ecc…) in quanto sono presenti ancora piccoli ostacoli. Il tratto di Via di Ceri è attualmente interdetto al traffico nel tratto della pineta. Qualche disagio potrebbe verificarsi in queste zone per il servizio di scuolabus”.

AGGIORNAMENTO:

Il sindaco comunica stamattina che:

”La viabilità è tornata alla normalità su tutto il territorio di Cerveteri, eccezion fatta per la Via di Ceri, dove è consigliata la MASSIMA PRUDENZA a causa della presenza di molti detriti lungo la strada.

Per chi avesse subito danni, stiamo studiando la modalità per poter mettere a disposizione dei moduli dove indicare le problematiche maggiori

Mi viene segnalato inoltre che nelle zone di via Castel Campanile manca la luce, mentre nella zona del Sasso manca l’acqua. Ci siamo già attivati con le rispettive società di servizi”.

PER EMERGENZE POTETE CONTATTARE LA PROTEZIONE CIVILE E LA POLIZIA LOCALE: 06/9941107 – 06/9942586 – 320/4374139 – 329/4104166

 

ULTIME NEWS