Pubblicato il

Commercio abusivo: Polizia locale in azione

Commercio abusivo: Polizia locale in azione

Controlli a tappeto in centro, in particolare a corso Marconi e viale Garibaldi. Prezioso l'impiego di agenti a tempo determinato, sconosciuti ai venditori, che hanno simulato una trattativa di vendita con tre extracomunitari. Elevati verbali amministrativi e sequestrata merce per circa mille euro   

CIVITAVECCHIA – Elevati tre verbali da oltre 5mila euro e sequestrata merce per mille euro. La Polizia locale dichiara guerra al commercio abusivo. Tanto che il comandante Pietro Cucumile ha disposto una serie di operazioni per contrastare quella che è diventata, da tempo, una vera e propria piaga soprattutto in centro. 

E così ieri mattina il personale del nucleo di polizia annonaria diretto, per i controlli, dal luogotenente Francesco Spigarelli, è stato impegnato nelle zone centrali cittadine ed, in particolare, su corso Marconi e viale Garibaldi.

Nel corso dei controlli, attorno alle 11, venivano sorpresi tre cittadini extracomunitari (due senegalesi ed uno mauritano) intenti ad offrire, ad occasionali passanti, per lo più crocieristi, merce consistente in oggettistica di legno, collanine e bracciali, raccolta, per la maggior parte, all’interno di zaini riposti a terra.

Le operazioni di controllo sono state condotte anche con l’ausilio del personale a tempo determinato il quale, sconosciuto ai venditori, è riuscito ad instaurare una simulata trattativa di vendita.

Al termine delle verifiche si è proceduto all’identificazione ed alla successiva redazione dei verbali amministrativi per avvenuta vendita abusiva su aree pubbliche (tre verbali amministrativi da 5.164 euro), oltre a tre verbali di sequestro amministrativo di merce per un valore complessivo di circa 1.000 euro.

“L’operazione condotta – ha garantito Cucumile – verrà ripetuta e rappresenta un segnale di controllo costante del commercio abusivo ed irregolare ancora presente sul territorio”.

ULTIME NEWS