Pubblicato il

Cpc: gioie e dolori per i portuali

JUNIORES E ALLIEVI

JUNIORES E ALLIEVI

Gli Juniores Regionali della Cpc impattano 1-1 contro i rivali del Sansa. Incontro che segna l’ennesima prestazione incolore dall’avvio di questo campionato, con una squadra che non cresce o che dopo due mesi non ha un’identità sua vera e propria. 
Complici sia le scelte nell’undici iniziale, sia qualche defezione viste le squalifiche e l’aggregazione alla prima squadra; ma quello che lascia basita la società  è qualche elemento lasciato in  panchina inspiegabilmente con il tutto associato all’assetto tattico e con i giocatori che per l’ennesima volta sono stati impiegati  fuori ruolo. Tutto ciò alla fine ha generato una partita senza idee e senza che si potesse incidere nell’arco della gara, rimanendo nel limbo della classifica. 
L’avversario, quindi, ha approfittato della situazione giocando con intelligenza sfruttando oltremodo la supremazia a centrocampo e giungendo al vantaggio dopo soli 5 minuti con Merzari. Il pareggio, peò, arriva al 39’ della ripresa con Mastropietro, subentrato dalla panchina, e che forse con l’innesto dal primo minuto avrebbe reso il centrocampo meno incolore e qualche idea avrebbe balenato maggiormente nell’undici portuale.
«Sono andato via – dichiara il presidente della Cpc Sergio Presutti – prima che finisse, non sono voluto andare oltre. Ci sono cose che non riesco a capire a partire dall’esclusione di qualche giocatore dall’undici iniziale, al perchè ci si ostini a far giocare qualcuno fuori ruolo. C’è da rivedere l’assetto tecnico e tattico di questa squadra. Sfidavamo un’avversario che in classifica aveva tre soli punti e non aveva incantato fino ad ora».
Per la Cpc 2005: Cacace, Ionita, Greco, China, Marri, Cherchi, Brodolini, Nocchia, De Falco, Tesoro, Bassanelli. A disposizione: Desini, Baffetti, Marcucci, Mastropietro, Cattaneo, Terzini, Fais.
Quinta di campionato  per gli Allievi Provinciali di mister Gallina, dopo il turno di riposo imposto per il ritiro del Massimina, centrano la quarta vittoria  consecutiva, imponendosi per 4-3 tra le mura amiche contro i cugini collinari della Cm Tolfallumiere. Probabilmente i due gol fatti nel giro di cinque minuti hanno fatto credere ai portuali di avere la vittoria in tasca, ma di lì a poco nasce una partita molto tesa; con la scarsa precisione dei portuali che porta i collinari persino a rimontare portandosi in vantaggio all’avvio di ripresa. Servirà la scossa di mister Gallina a ristabilire il giusto equilibrio e finalizzare finalmente in rete le tante occasioni che nel frattempo i suoi ragazzi continuavano ad avere. Derby vero e sentito con l’emozione a farla da padrona in entrambi le compagini, vince la voglia dei giovani portuali che gettando il cuore oltre l’ostacolo portano a casa una vittoria importantissima.
LA CRONACA: Passa solo un minuto e Poveromo raccoglie una rimessa di Todaro siglando la rete dell’uno a zero. Tre minuti dopo si fa vivo il Tolfallumiere che con Tardioli va vicino alla segnatura mandando di poco la sfera a lato. Al 5’ la Cpc 2005 raddoppia, Baffetti crossa per De Luca che insacca il momentaneo due a zero. Il Tolfallumiere non demorde e complice l’errore di Ciocci all’8’ dimezza lo svantaggio con Trotti. 
La Cpc 2005 reagisce e va vicina in varie occasioni alla marcatura, ma la troppa imprecisione e la bravura del portiere vanifica ogni attacco: al 10’ con De Luca, 16’ con Lanari, 17’ con Memmoli, 20’ e 29’ ancora con Lanari, 35’ Memmoli e 37’ con De Luca. I collinari si fanno vivi al 39’ con Pistola, ma Ciocci salva. Si va al riposo con le tante, troppe conclusioni sbagliate e al 6’ Pistola pareggia per i collinari. La Cpc 2005 si scuote e due minuti dopo colpisce dapprima il palo con Memmoli, per poi sbagliare la più classica delle occasioni con Baffetti che tira alto da pochi metri. Al 12’ la doccia fredda con Stefanini che porta in vantaggio il Tolfallumiere. Non demeritando, viste le tante occasioni, i portuali sono sotto e servirà la scossa dalla panchina e la precisione per riportarli avanti. Due minuti dopo Mottola fa gridare alla rete, ma la conclusione si spegne di poco a lato. È al 14’ allora che la Cpc 2005 riagguanta il pari con Catarinacci che risolve in mischia. La partita si accende e Stefanini va vicino alla quarta segnatura, così come quando al 22’ è Sacchetti a sfiorare il gol. Alla fine la risolve al 29’ capitan Lanari con un calcio di rigore, fissando il punteggio sul quattro a tre per i portuali.
In campo per la Cpc 2005:  Ciocci, Todaro, Battellocchi, Lanari, Catarinacci, Angeloni, Memmoli, Mottola, Poveromo, Baffetti, De Luca. A disposizione: Tarantini, Palmieri, Paolucci, Visciola, Romualdi, Sacchetti, Francavilla.

ULTIME NEWS