Pubblicato il

Moscherini-De Francesco: chiuse le indagini

CIVITAVECCHIA – Il sostituto procuratore Lorenzo Del Giudice ha chiuso le indagini relative alla vicenda che ha coinvolto l’ex sindaco Giovanni Moscherini ed il suo assessore Enzo De Francesco. I due sono accusati di tentata estorsione e di minacce finalizzate a far commettere un reato ad altre persone. I fatti risalgono al 2013 e riguardano l’ampliamento del porto, con le presunte pressioni rivolte all’ex presidente Pasqualino Monti che, nel corso di un altro interrogatorio, avrebbe detto di essersi sentito minacciato da Moscherini in merito alla pietra utilizzata per i cassoni della darsena traghetti. Moscherini e De Francesco finirono ai domiciliari, con il provvedimento annullato dal Riesame. Oggi anche Monti viene chiamato in causa, per ritardata denuncia (in quanto non fu lui a denunciare Moscherini ma le presunte minacce furono desunte da risposte al Pm in altro procedimento) in qualità di pubblico ufficiale. «Pensavamo ad una chiusura diversa – ha commentato l’avvocato di De Francesco Matteo Mormino, riferendosi alla possibilità di una archiviazione -ma non è ancora finita. Vedremo se mettere in campo altre attività nei prossimi enti giorni». «Abbiamo già depositato memorie e documenti a sufficienza – ha aggiunto il legale di Moscherini Pierluigi Bianchini – speriamo di chiudere questa vicenda con l’udienza preliminare»

ULTIME NEWS