Pubblicato il

Civitavecchia, Flamini: "L'opposizione incalzi la giunta"

CIVITAVECCHIA – “Auspichiamo che, negli interessi del bene comune, l’opposizione trovi la compattezza giusta per incalzare questa maggioranza e questa giunta prima che i danni siano irreversibili”.

Lo dichiara il socialista Mario Flamini e prosegue: “Ciò che è innocuo può essere tollerato, ciò che è dannoso deve essere eliminato. L’affermazione ha valenza politica e va applicata alla giunta di Civitavecchia a cinque stelle, che mostra i segni di un logoramento interno che non ha giustificazioni alla luce della giovinezza dello schieramento e della altrettanto novità rappresentata dalla sua elezione. Leggo – prosegue Flamini – che viene vietata la visione di documenti pubblici ai rappresentanti eletti dal popolo. Perché? Nella pubblica amministrazione gli atti devono essere a disposizione di chiunque ne faccia richiesta,specialmente del presidente del consiglio comunale e dei consiglieri. C’è forse – si domanda – qualcosa che non si vuol far sapere? Perché alimentare dubbi se non si ha nulla da temere? Il tutto nella tanta decantata trasparenza che dovrebbe sovrintendere a tutti i vostri atti. Intanto,però – conclude – i drammi della città si dilatano: servizi precari (acqua, immondizia, nettezza urbana), disoccupazione, insicurezza, a volte paura e, il che è peggio, nessuna prospettiva di speranza”. 

ULTIME NEWS